Sgomberato palazzo in piazzale Roma: danni per centinaia di migliaia di euro

Sgombero delle forze dell'ordine e di Metronotte Piacenza all'interno di un palazzo in piazzale Roma utilizzato da tempo da tossicodipendenti e sbandati: fermato uno straniero, danni per centinaia di migliaia di euro

Un momento dello sgombero

E' stato un fuggi fuggi generale quello a cui hanno assistito le guardie di Metronotte Piacenza, i carabinieri, la polizia e la guardia di finanza quando sono arrivati al palazzo da tempo disabitato, anzi mai abitato, in piazzale Roma per sgomberarlo. Tutte le persone che abusivamente trovavano riparo da tempo negli appartamenti sfitti, se la sono data a gambe da alcune uscite laterali all'arrivo delle forze dell'ordine. La proprietà, un'agenzia immobiliare, ha infatti ottenuto da poco l'ok per riappropriarsi dell'edificio e nelle prime ore della mattina del 18 dicembre è scattato il blitz.

Le operazioni di verifica dei locali sono state effettuate dagli uomini di Metronotte Piacenza direttamente incaricati dai proprietari dello stabile, ma si è resa comunque necessaria la presenza delle forze dell'ordine, infatti i locali sono da molto temo rifugio per tossicodipendenti, sbandati, senza fissa dimora, prostitute e stranieri che potrebbero aver subaffitattato alcuni locali a loro connazionali. All'interno è stato bloccato solo un uomo, uno straniero che è stato portato in questura per accertamenti. All'interno le guardie di Metronotte Piacenza hanno potuto verificare danni per centinaia di migliaia di euro: sono stati danneggiati serramenti, infissi, sanitari, impianti elettrici e spogliati dei cavi. I fabbri ingaggiati hanno quindi poi provveduto a sigillare tutti gli ingressi. Il palazzo, data la posizione, è sicuramente molto importante per la promessa riqualificazione dell'intera area. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento