Si finge il fratello per sviare le indagini: arrestato rapinatore

E' stato arrestato dal nucleo investigativo dei carabinieri un 39enne milanese che si presume sia l'autore di due rapine messe a segno nel Piacentino: l'una alla Carisbo di Sant'Antonio e l'altra a San Polo. L'uomo, una volta braccato, ha finto di essere il fratello: "Non sono io, state sbagliando persona". Ma è tradito dalle impronte digitali. Trovato il probabile bottino

Il bottino ritrovato dai carabinieri
"Guardate che state sbagliando persona. Voi dovete andare ad arrestare mio fratello".

Ha tentato di far credere ai carabinieri che stavano prendendo un abbaglio, ma invece i militari del nucleo investigativo di Piacenza sapevano alla perfezione che il 39enne milanese che stavano arrestando, un pericoloso pluripregiudicato accusato anche di omicidio, era il responsabile di due rapine portate a segno nei mesi scorsi in città e provincia.

Ora si nascondeva in un´abitazione in pieno centro a San Nicolò, dove l´altra mattina è stato arrestato. In casa aveva ancora i soldi che le rapine gli avevano fruttato.

Sono due i colpi di cui l´uomo è accusato. Il primo è quello portato a segno il 13 luglio alla Carisbo di Sant´Antonio, mentre l´altra risale al 23 novembre scorso a San Polo di Podenzano, dove il bandito era entrato armato di taglierino. I carabinieri diretti dal tenente Rocco Papaleo hanno spiegato che il bandito effettuava i sopralluoghi in sella alla sua bicicletta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per rintracciarlo sono state fondamentali le impronte digitali lasciate incautamente durante i colpi. L´altra mattina hanno fatto irruzione nella sua casa di San Nicolò dove viveva con la compagna, una sudamericana, trovando nascosti sotto il lavandino cinrca 20mila euro in contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento