Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

Durante la confessione, coperta dal segreto, una persona ha consegnato al parroco di Borgotrebbia un chilo e mezzo di marijuana: si era pentito. Il don ha chiamato il 113 e la droga è stata sequestrata dagli agenti della squadra mobile. Le indagini sono in corso

La marijuana sequestrata dalla polizia

Poteva distruggerla o buttarla invece l'ha consegnata al prete che lo stava confessando: si era pentito e quel chilo e mezzo di marijuana non voleva più tenerlo. E' accaduto nella mattinata del 13 ottobre a Borgotrebbia. Dopo la messa domenicale una persona ha cercato don Pietro Cesena per confessarsi e si è liberato dal peso morale e anche fisico che evidentemente non sopportava più e ha consegnato al parroco un chilo e mezzo di marijuana contenuta in un sacco nero di plastica. Don Pietro ha poi chiamato il 113. Sul posto sono arrivate le volanti della polizia e gli agenti della squadra mobile che l'hanno sequestrata. La procura ha aperto un fascicolo contro ignoti e le indagini sono in corso. Lo stupefacente avrebbe fruttato circa 2mila dosi per quasi 20mila euro di guadagno. Ovviamente il nome del peccatore ravveduto è invece protetto dal segreto del confessionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento