menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri del Radiomobile di Fiorenzuola davanti alla villa dove sono state arrestate le ladre

I carabinieri del Radiomobile di Fiorenzuola davanti alla villa dove sono state arrestate le ladre

«Siamo rimaste a piedi con l'auto, ci dia un po' d'acqua». Ladre arrestate

Due ladre sono state arrestate nella serata del 5 luglio a Roveleto di Cadeo dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola. Si tratta di due rom entrambe con una sfilza di precedenti penali alle spalle. Erano già riuscite ad entrare in casa

Due ladre sono state arrestate nella serata del 5 luglio a Roveleto di Cadeo dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola. Si tratta di due rom entrambe con una sfilza di precedenti penali alle spalle proprio per reati di questo genere. Processate per direttissima sono state condannate a un anno e 4 mesi di reclusione più a 160 euro di multa per tentato furto in abitazione pluriaggravato. Si trovano ai domiciliari.

Le due donne si sono presentate alla porta di una villetta lungo la via Emilia con la scusa di essere rimaste a piedi con la loro auto per un guasto. Al momento in casa c’era la proprietaria che inizialmente non voleva farle entrare. Pare però che la coppia sia riuscita ugualmente ad entrare forzando un cancelletto all’ingresso. Poi, insistendo con la scusa di avere un bicchiere d’acqua, sono riuscite a guadagnare l’ingresso, ma nel frattempo la proprietaria era riuscita a contattare un parente il quale, a sua volta, aveva immediatamente avvertito il 112. Sul posto è subito arrivata una pattuglia del Norm di Fiorenzuola. All’arrivo dei militari le due donne stavano già rovistando nelle stanze in casa, e sono state quindi arrestate in flagranza per furto aggravato in abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento