"Siamo tutti pedoni": studenti disegnano cinquecento orme in piazzale Libertà

Alessandra Bonomini (Centro di educazione a sostenibilità infoambiente del Comune): «Sono circa seicento i pedoni che in Italia ogni anno perdono la vita in strada. Il 30% di questi stava attraversando sulle strisce pedonali. Un'indagine condotta sulla fascia giovane della popolazione ha evidenziato che spesso il pedone che attraversa la strada è distratto dalla musica (42%), da una conversazione telefonica (21%) e da messaggi (21%)»

Un momento dell'evento

«Sono circa seicento i pedoni che in Italia ogni anno perdono la vita in strada. Il 30% di questi stava attraversando sulle strisce pedonali. Un'indagine condotta sulla fascia giovane della popolazione ha evidenziato che spesso il pedone che attraversa la strada è distratto dalla musica (42%), da una conversazione telefonica (21%) e da messaggi (21%)»: questi i dati nazionali forniti da Alessandra Bonomini del Centro di educazione a sostenibilità infoambiente del Comune  di Piacenza che era presente alla performance di sabato 12 dicembre. Gli studenti del Cassinari in piazzale Libertà hanno disegnato per la campagna nazionale "Siamo tutti pedoni".
Grazie alla disponibilità della docente di discipline pittoriche Alessandra Repetti, gli allievi della prima F hanno disegnato, muniti di gessetti, cinquecento paia di scarpe sul pavimento. Le calzature simboleggiano i pedoni che ogni anno perdono la vita a causa di incidenti.
«Vogliamo far ragionare - continua Bonomi - in primis i ragazzi e i passanti sull'importanza di dare attenzione a tutti gli utenti della strada: siamo tutti pedoni».

Su SiamoTuttiPedoni.it è stato lanciato il contest "Che città pesti?", che invita a raccontare la propria realtà locale con un selfie scattato ai propri piedi. "Siamo Tutti Pedoni" è promossa da una vasta rete di istituzioni, associazioni e aziende con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, Ministeri della Salute, Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome, Anci, Aci e Osservatorio per l'Educazione alla Sicurezza Stradale della Regione Emilia Romagna. La campagna è curata dal Centro Antartide di Bologna con la collaborazione dei sindacati pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil.

LUN_2928-2

LUN_2963-2

LUN_2925-2

LUN_2943-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento