rotate-mobile
Cronaca

Sicurezza, per la prima volta a Piacenza ordini di allontanamento per 48 ore

Si chiamano "Oda" che sta per "ordine di allontanamento" da un luogo per 48 ore e sono previsti dalle nuove norme sulla sicurezza urbana varate dal Governo nel decreto Minniti. Chi commette un'infrazione che riguarda il decoro e la sicurezza urbana viene multato per l'infrazione commessa e gli viene comminato un ordine di allontanamento. Qualora fosse recidivo, nel medesimo luogo o in altro, il questore può decidere per il Daspo urbano da sei mesi a due anni, in base al tipo di reato commesso. Piacenza con il nuovo sindaco Patrizia Barbieri e con il nuovo comandante della Municipale, Piero Vergante, è una delle città capofila che applicano gli Oda. 

Gli Oda sono dei provvedimenti che permettono di poter dare avvio alla procedure di Daspo nei casi in cui ci fosse una recidiva del soggetto. La città, in sostanza, è stata mappata e sono stati individuati decine di punti sensibili in cui gli agenti della polizia municipale possono comminare gli ordini di allontanamento. Si tratta di luoghi di aggregazione e di passaggio più a rischio per quanto riguarda la presenza di persone "indesiderate". Dall'accattonaggio all'abusivismo commerciale fino ad arrivare ai parcheggiatori abusivi.

Nei giorni scorsi in piazza Casali è stato bloccato un nigeriano di 43 anni che stava facendo il parcheggiatore abusivo. Ha cercato di scappare ma è stato fermato dagli agenti della municipale. Si è visto contestare 1000 euro di multa, 100 euro del decreto sicurezza e l'Oda per 48 ore. Un'ora dopo sempre un nigeriano è stato bloccato in piazza Cavalli mentre molestava i passanti chiedendo con insistenza l'elemosina. E' scattato l'allontanamento anche per lui. In caso di recidiva si passa da 100 a 200 euro.  «Un percorso condiviso con l'Arma e la questura, questo che è stato dato in mano è uno strumento efficace e nel quale credo molto: se gestito bene può dare ottimi risultati». Ha commentato il comandante Vergante. «Il tema sicurezza a noi è molto caro, un impegno preciso e serio che abbiamo preso davanti ai cittadini», ha concluso il neo sindaco Patrizia Barbieri. 

Decreto sicurezza, la “mappa” urbana a Piacenza

Con riferimento all’articolo 9, comma 1, del Decreto legislativo 14/2017 in tema di sicurezza urbana, il Comando di Polizia Municipale precisa quali sono le aree – incluse le rispettive pertinenze – in cui è in vigore il provvedimento che può condurre alla sanzione amministrativa pecuniaria e all’ordine di allontanamento per chi limita la libera accessibilità e fruizione delle infrastrutture di trasporto, in violazione dei previsti divieti di stazionamento o occupazione degli spazi.

Questo l’elenco a Piacenza:

  • stazione ferroviaria: Piazzale Marconi;
  • autostazione: area ex piano caricamento – via Colombo
  • area di stazionamento degli autobus di linea:
  • piazza Cittadella – piazza Casali;
  • piazza Sant’Antonino;
  • piazzale Marconi;
  • capolinea autobus di linea Seta
  • Linea 1 ”Ferrovia – Belvedere” : capolinea p.le Marconi;
  • Linea 2 ”Montale – Sant’Antonio”: capolinea Montale (via Emilia Parmense 186) e Sant’Antonio (controstrada Einaudi 28/M);
  • Linea 3 ”Veggioletta – Farnesiana Peep”: capolinea Veggioletta Strada Graganana 17 e Farnesiana Peep via Vittime di Strà, fronte chiesa Santa Franca;
  • Linea 4 “Camposanto Vecchio – Ferrovia”: capolinea Camposanto Vecchio fr. 34 e p.le Marconi;
  • Linea 5 ”piazza Sant’Antonino – Farnesiana”: capolinea piazza Sant’Antonino;
  • Linea 6 ”Ferrovia – Duemila” : capolinea p.le Marconi;
  • Linea 7 “Ferrovia - Ospedale”: capolinea p.le Marconi e vicolo Valverde 3;
  • Linea 8 “Ferrovia – La Madonnina”: capolinea p.le Marconi e via Bubba (Casa di Iris, fronte civico 98);
  • Linea 9 “Ferrovia - Mortizza”: capolinea p.le Marconi e Mortizza fronte civico 104;
  • Linea 10 ”piazza Sant’Antonino – I Dossi”: capolinea piazza Sant’Antonino e I Dossi;
  • Linea 11 “Ferrovia - Ivaccari”: capolinea p.le Marconi e Ivaccari, via Anelli 14;
  • Linea 12 ”Montale – Roncaglia” : capolinea Montale via Emilia Parmense 186 e Roncaglia strada Voltone Decca, fronte civico 4;
  • Linea 15 “Viale Risorgimento - Besurica”: capolinea viale Risorgimento e Besurica, via Perfetti 4;
  • Linea 16 ”Ferrovia – Don Minzoni circ. destra”: capolinea p.le Marconi;
  • Linea 17 ”Ferrovia – Don Minzoni circolare sinistra”: capolinea p.le Marconi;
  • Linea 18 ”Ferrovia – Giarona/Carcere”: capolinea p.le Marconi e via Mafalda di Savoia/Novate;
  • Linea 19 “Ferrovia – Le Mose”: capolinea p.le Marconi e Le Mose via Caorsana 147;
  • NL “Navetta Lupa”: capolinea Autostazione Lupa e piazza Cittadella;
  • NS “Navetta Stadio”: capolinea piazza Sant’Antonino e Stadio via Gorra (parcheggio);
  • “Centro Scolastico”: capolinea Autostazione Lupa e via Mattei, Istituto Raineri.

In riferimento all’art. 9 comma 3 del Decreto legislativo 14/2017, ai fini dell’applicazione di particolari divieti, sanzioni e misure a tutela del decoro urbano e della libera accessibilità e fruizione di aree e infrastrutture, previste da norme di legge, sono individuate le seguenti località:

  • area monumentale “entro le mura” - centro storico, in quanto interessata da consistenti flussi turistici e di persone. Area compresa all’interno della Zona di particolare rilievo urbanistico (individuata con delibera di Giunta n. 217 del 26/7/2005) e delimitata dalle seguenti strade: via XXI Aprile, viale Sant’Ambrogio, via La Primogenita, Piazzale Roma, via Patrioti, via IV novembre, via XXIV Maggio, piazzale Torino;
  • complessi monumentali e loro pertinenze nel centro urbano
  • musei, loro pertinenze e parcheggi
  • scuole, plessi scolastici, sedi universitarie (compresi tutti gli istituti e luoghi di cultura) - entro 300 metri dagli ingressi – nonché loro pertinenze e parcheggi
  • parchi e giardini comunali, compresi i “valli”, loro pertinenze e parcheggi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, per la prima volta a Piacenza ordini di allontanamento per 48 ore

IlPiacenza è in caricamento