Patto con gli istituti di vigilanza: occhi elettronici "privati" sulla città

Riunione in prefettura del Comitato sicurezza: patto forze dell'ordine e istituti di vigilanza. Cartelli anti-truffe nei condomini

Oltre alle 28 telecamere pubbliche sparse sul territorio cittadino, si aggiungeranno come "occhi" sulla sicurezza anche quelle degli istituti di vigilanza privati. Anche a Piacenza, infatti, potrà trovare seguito un accordo tra ministero dell'Interno e l'associazione dei Comuni, Anci, sulla stretta collaborazione tra le forze dell'ordine e le associazione private di vigilanza.

OCCHI SULLA CITTA' - Il progetto (al quale gli istituti dovranno aderire) prevedrà un fitto scambio informativo - che in parte esiste già -, ma normato da protocolli specifici. Questo anche con l'uso di telecamere private. Tutto questo per prevenire e monitorare con maggiore efficacia azioni criminose. La decisione è stata presa questa mattina dalla riunione in prefettura del Comitato di ordine e sicurezza pubblica, alla presenza del prefetto Silvana Riccio, del sindaco Reggi, del questore Rosato e di rappresentanti di carabinieri, polizia municipale e guardia di finanza, oltre che della Provincia.

VOLANTINI ANTI-TRUFFA - Anche per quanto riguarda la privacy, la presenza di telecamere d'osservazione sul suolo pubblico sarà indicata con appositi cartelli. Si è parlato, poi, anche di truffe agli anziani: con la collaborazione degli amministratori di condominio, verrà attuata una campagna di sensibilizzazione (con volantini esplicativi) proprio nei condomini, per evitare che sempre più anziani soli cadano nei tranelli dei malviventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"REATI IN CALO DEL 25%" - Come già annunciato, continuerà l'operazione Strade sicure anche per l'autunno, fino al 31 dicembre 2010. I turni e le modalità rimarranno le medesime, anche se si sposterà l'attenzione dai luoghi più frequentati d'estate (i giardini pubblici) a spazi più frequentati d'inverno (vie del centro storico, gallerie). "I reati - dice il sindaco Reggi - nell'ultimo anno sono diminuiti del 25% in città. Stiamo lavorando per fare in modo che la sicurezza reale, che sta sempre più aumentando, vada di pari passo con quella percepita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento