«Sono un tecnico della luce», 90enne derubato dei gioielli della moglie scomparsa

Un 50enne ha suonato alla porta dell'anziano qualificandosi come tecnico della luce che avrebbe dovuto eseguire alcuni controlli al contatore. Con una scusa gli ha fatto tirare fuori i gioielli ed è scappato

Immagine di repertorio

Altra odiosissima truffa ai danni di un piacentino 90enne in via Nino di Giovanni, vicino a via Cella. Un 50enne ha suonato alla porta dell'anziano qualificandosi come tecnico della luce che avrebbe dovuto eseguire alcuni controlli al contatore. Il 90enne si è  fidato e lo ha lasciato entrare e, su richiesta del truffatore, ha tirato fuori un sacchettino con alcuni gioielli d'oro della moglie. Il 50enne gli aveva chiesto di radunare in cucina tutti gli oggetti di metallo e d'oro perché potrebbero aver causato dei contatti elettrici. Per rendere il tutto più credibile, probabilmente l'uomo aveva un complice vicino ai contatori, è stato fatto scattare il salvavita. Infine il 90enne è stato invitato ad andare in camera da letto a provare gli interrutori della luce, il truffatore ha preso i gioielli della moglie scomparsa qualche anno fa, circa 2mila euro il valore, ed è scappato. Sul posto i carabinieri del Radiomobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento