Cronaca

Sorpreso nei boschi dal buio e dal freddo, escursionista piacentino salvato in Val Camonica

Disavventura per un 50enne di Piacenza che è stato trasportato per precauzione in eliambulanza all'ospedale di Trento

(Repertorio)

Si è fortunatamente risolta per il meglio la disavventura di un escursionista piacentino che nella serata del 5 maggio è stato trasportato in eliambulanza all'ospedale di Trento: l'uomo, un 50enne piacentino con alle spalle una esperienza sportiva ed escursionistica, è stato sorpreso questa volta dal buio e dal freddo mentre si stava allenando nel Bresciano, in Val Canonica, nella zona del passo Gavia. Il piacentino, trovatosi in difficoltà a causa della stanchezza, del clima e del buio mentre si allenava tra i boschi, nel momento in cui si è accorto di non riuscire a raggiungere valle e temendo di dover trascorrere la notte al freddo, ha chiesto aiuto al 112 con il suo cellulare, cercando di fornire indicazioni su dove si trovasse.
Per recuperare l'escursionista si è così attivata la macchina dei soccorsi: squadre del Soccorso alpino di Ponte di Legno, della Guardia di Finanza, dei Vigili del fuoco di Ponte di Legno e dei carabinieri forestali, hanno raggiunto il punto in cui si ipotizzava fosse il disperso, che è stato trovato tra il Sasso Maurizio e la galleria lungo la strada per il passo Gavia. Qui è poi atterrato l'elicottero del 118 che ha trasportato il 50enne all'ospedale di Trento dove è rimasto in osservazione per tutta la notte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso nei boschi dal buio e dal freddo, escursionista piacentino salvato in Val Camonica

IlPiacenza è in caricamento