rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Mario Bacciocchi

A 15 anni spacciava fumo tra il Classico e il Romagnosi

Nei guai un marocchino sorpreso l'altro pomeriggio mentre dava uno spinello a un coetaneo italiano in largo Bacciocchi. In casa aveva le carte di identità di alcuni studenti che erano stati derubati a scuola

Spacciatore a 15 anni, finisce nei guai anche per ricettazione. Si tratta di un marocchino che è stato sorpreso l'altro pomeriggio in largo Bacciocchi, tra il liceo Gioia e il Romagnosi, mentre cedeva uno spinello a un coetaneo piacentino. I carabinieri che lo hanno denunciato per spaccio, hanno anche trovato nella sua abitazione alcune carte d'identità che appartenevano ad altrettanti giovani che nei mesi soccorsi erano stati derubati a scuola.

«Si tratta di un'attività importante - ha commentato il maggiore dei carabinieri Helios Scarpa - perché fornisce una risposta alla richiesta di sicurezza in un punto della città dove i cittadini ci hanno segnalato spesso situazioni sospette».

Ad incastrare i due adolescenti sono stati i carabinieri dell'Aliquota operativa del Norm di Piacenza. Stavano tenendo d'occhio già da qualche tempo, con pattuglie in borghese, lo spiazzo di ritrovo dei giovani compreso tra il liceo Gioia e l'istituto Romagnosi. L'altro pomeriggio hanno notato il marocchino che avvicinava un giovane piacentino e gli passava di nascosto un pacchettino, che si è poi scoperto essere uno spinello. I carabinieri, dopo aver identificato il 15enne nordafricano, sono andati nella sua camera in casa dei genitori, trovando alcune carte d'identità che appartenevano a giovani studenti che nei mesi scorsi erano stati derubati a scuola. Per lo straniero è quindi scattata un'ulteriore denuncia per ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 15 anni spacciava fumo tra il Classico e il Romagnosi

IlPiacenza è in caricamento