Spacciatore picchia i carabinieri liberi dal servizio che lo stanno arrestando, era già stato espulso

Questa volta in manette è finito un magrebino di 23 anni, senza fissa dimora, pregiudicato e con alle spalle diversi ordini di espulsione che una volta vistosi braccato da due carabinieri liberi dal servizio non ci ha pensato due volte e li ha aggrediti

La droga sequestrata

Ennesimo arresto per droga dei carabinieri della stazione Levante guidata dal maresciallo Marco Orlando. Questa volta in manette è finito un magrebino di 23 anni, senza fissa dimora, pregiudicato e con alle spalle diversi ordini di espulsione che una volta vistosi braccato da due carabinieri non ci ha pensato due volte e li ha aggrediti. E' comparso in tribunale per la  direttissima, il processo è stato rinviato, l'avvocato ha chiesto i termini a difesa e ora si trova in carcere in attesa della nuova udienza. E' accaduto nella serata del 16 gennaio. I militari, liberi dal servizio, erano in auto con un altro carabiniere in forza alla stazione di Piacenza Principale e stavano percorrendo via Scalabrini quando hanno notato che la vettura che li precedeva andava a zig zag a velocità sostenuta, a quel punto hanno capito che qualcosa non andava e li hanno seguiti. I tre sull'auto hanno intuito di essere seguiti e dopo aver girato improvvisamente in via Torta, il magrebino è sceso ed è scappato a piedi, invano. I due militari lo hanno raggiunto in pochi secondi e ne è nata una colluttazione al termine della quale è stato bloccato, anche se i due carabinieri sono rimasti feriti (medicati in pronto soccorso hanno riportato una prognosi di sette giorni ciascuno). Lo straniero in un calzino aveva cinque dosi di cocaina, altre sei nella tasca del giubbotto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento