Cronaca

Vendeva cocaina insieme al caffè, patteggia il barista di Fiorenzuola

Ha patteggiato otto mesi e 20 giorni di reclusione il barista 24enne arrestato per spaccio pochi giorni fa a Fiorenzuola dai carabinieri. La pena è stata sospesa

Un momento della conferenza stampa dei carabinieri

Ha patteggiato otto mesi e 20 giorni di reclusione il barista, di origine montenegrina, arrestato pochi giorni fa a Fiorenzuola dai carabinieri. Il 24enne, incensurato, era finito agli arresti domiciliari. Oggi, 4 ottobre, si è presentato davanti al giudice Italo Ghitti per i processo. Il pubblico ministero Arturo Iacovacci ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dal suo avvocato, Francesco Macrì. La pena è stata sospesa e il giovane è tornato in libertà.

Il titolare del bar nella zona del centro commerciale I Cappuccini era stato accusato di consegnare cocaina insieme con il caffè. I carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza lo avevano seguito, scoprendo la sua seconda “attività”. In particolare, il barista era accusato di aver consegnato una dose a un cliente. Dalla perquisizione, inoltre, i militari avevano trovato altri 9 grammi di coca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendeva cocaina insieme al caffè, patteggia il barista di Fiorenzuola

IlPiacenza è in caricamento