Spaccio davanti a scuola prima della campanella, due denunce

Nei guai due 17enni che quotidianamente vendevano hascisc, prima di entrare in classe, sotto la galleria del Chope agli studenti delle scuole. Segnalati una decina di giovani assuntori alla prefettura

Un momento dello spaccio ripreso dai carabinieri

Vendevano droga agli studenti prima dell'inizio della scuola. «Ogni mattina - dicono i carabinieri che hanno effettuato gli appostamenti per giorni - arrivavano e vendevano hascisc a una decina di giovani, tutti minorenni». Il teatro dello spaccio è la zona di via Quattro Novembre tra i poli scolastici dell'Itis e del Leonardo, in particolare la galleria sotto il palazzo Cheope: è qui che ogni mattina presto si radunano tanti giovani studenti prima che suoni la campanella, ed è qui che avveniva lo spaccio quotidiano di hascisc che veniva poi fumata prima di entrare in classe. Nei guai sono finiti due studenti di 17 anni, un piacentino e un bulgaro, che sono stati denunciati per spaccio alla procura dei minori di Bologna. Una decina invece i giovani acquirenti e consumatori che sono stati segnalati alla prefettura. «Uno di questi in caserma si è anche preso due ceffoni dalla madre» affermano i carabinieri.

I militari si erano appostati da qualche giorno la mattina presto riprendendo tutto ciò che avveniva nei pressi della galleria e focalizzando subito la loro attenzione sui due 17enni. A mettere i carabinieri della stazione di Piacenza Principale sulla buona strada sono state alcune informazioni raccolte in precedenza dal carabiniere di quartiere che bazzica spesso in quella zona a quell'ora. Un valido aiuto, al momento di intervenire ieri mattina, è arrivato dall'unità cinofila della Guardia di Finanza della compagnia di Piacenza, il pastore tedesco Papet, che ha permesso di trovare cinque grammi di hascisc addosso ai ragazzi mentre i carabinieri, grazie alle riprese video, hanno potuto incastrare gli spacciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento