Spaccio di cocaina a Cadeo: in carcere il pusher, tre "grossisti" denunciati

I carabinieri dell'Aliquota Operativa di Fiorenzuola a luglio avevano arrestato un 41enne marocchino: in casa aveva un etto di droga e spacciava in paese. Mesi dopo nei guai sono finiti anche i tre connazionali che lo aiutavano e gli procuravano la polvere bianca

L'arresto del marocchino

Spacciava cocaina di alta qualità a Cadeo. Riceveva i clienti a casa o li raggiungeva in bicicletta in paese. Al termine delle indagini condotte dall'Aliquota Operativa del Norm di Fiorenzuola e coordinate dal sostituto procuratore Emilio Pisante, nel luglio del 2016 era finito in manette un marocchino di 41 anni nullafacente e clandestino. Nell'appartamento che aveva preso in affitto sulla via Emilia, i carabinieri avevano trovato un etto di polvere bianca e 3mila euro in contanti. Ora, a mesi di distanza, sono stati indagati per spaccio in concorso altri tre marocchini di 31, 35 e 27 anni. Due erano i grossisti, il terzo aiutava il 41enne nel trovare la droga. A loro i carabinieri sono arrivati grazie alle intercettazioni telefoniche e al termine delle indagini sono stati denunciati, mentre il 41enne, che si trovava ai domiciliari è stato portato in carcere dove finirà di scontare la sua pena. La misura cautelare è stata modificata alla luce di quanto scoperto da luglio ,ossia un vasto giro di spaccio di cocaina di alta qualità venduta anche a 110 euro a dose per una quindicina di clienti fissi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento