Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Cheope / Via Genova

Spacciava droga ai ragazzini a piazzale Genova, arrestato un 27enne egiziano

Un egiziano di 27 anni è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di spaccio. Il ragazzo infatti vendeva hascisc a Barriera Genova. Nel portafoglio del pusher anche dell'eroina purissima

Droga agli studenti di 14 anni. E’ la triste, e preoccupante, realtà scoperta dai carabinieri del Nucleo investigativo che hanno arrestato un egiziano di 27 anni colto in flagranza mentre vendeva dosi di hascisc a giovani studenti in piazzale Genova. E altri quattro studenti, sono stati trovati in casa a fumare hascisc. “Ci stavamo preparando per andare a vedere il film Mercenari 2” hanno detto ai carabinieri.

Il quadro che ne esce è quello di uso ritenuto quasi normale da moltissimi giovani piacentini. Insomma, per una serata “in” oltre a birre e cocktail con rum e gin non può mancare una “canna”. D’altra parte, che in città giri droga in quantità, accessibile a tutte le fasce sociali, non è una novità.

Il processo all’immigrato, che si trova in carcere, è già cominciato. L’uomo è stato anche trovato in possesso di una piccola quantità di eroina, giudicata purissima dal carabinieri: “E’ il grado più elevato di principio attivo - ha spiegato il comandante del Nucleo, il capitano Rocco Papaleo - mai trovato nell’eroina. Basti pensare che con gli 0,4 grammi sequestrati si sarebbero potute preparare 30 dosi”. I militari hanno avviato le prime indagini sulla provenienza dell’eroina e le tracce porterebbero in Lombardia.

L’egiziano, invece, è stato fermato mentre vendeva hascisc a cinque ragazzini. L’attività, che andava avanti da alcuni mesi, era redditizia e “Omar”, così era conosciuto il pusher, aveva un bel giro di clienti. L’uomo era stato notato in compagnia dei ragazzini che andava anche a prendere alla fermata del bus. La sua base operativa era in un bar in piazzale Genova. Il prezzo per una stecca di hascisc di due grammi era di 20 euro. La “roba” veniva nascosta dietro a un’edicola. Quando arrivava l’ordinazione, lui prendeva l’hascisc e si allontanava con il cliente. I carabinieri hanno sequestrato una ventina di grammi di “fumo”.

L’abitudine a fumare insieme, purtroppo, non era una rarità. Il 14enne, infatti, ha detto di aver più volte preparato delle “canne” insieme con gli amici. Il giovane è stato affidato ai genitori e del fatto è stata informata la procura dei minori, a Bologna. Lo spacciatore egiziano, con un permesso di soggiorno, senza un lavoro e che abita in città con una ragazza italiana, aveva però un giro più vasto. I carabinieri hanno appurato che l’uomo vendeva hascisc anche ad alcune persone che frequentano, di sera, i locali della zona.

Gli altri quattro studenti, invece, sono stati trovati in casa di uno di loro alla Veggioletta. Stavano fumando hascisc, acquistato sempre in piazzale Genova. Il quartetto è stato segnalato alla prefettura come assuntore di droga. Curiosa la spiegazione: per galvanizzarsi prima di andare a vedere il film d’azione i Mercenari 2, avevano pensato di farsi una “canna”.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava droga ai ragazzini a piazzale Genova, arrestato un 27enne egiziano

IlPiacenza è in caricamento