Spandimento di concimi agricoli, gli obblighi per tutelare l’ambiente

L’Amministrazione comunale ha emanato nella giornata del 13 luglio l’ordinanza in materia di concimi agricoli, che prevede l’obbligo, dieci giorni prima dell’inizio dell’attività, di darne comunicazione agli enti competenti: Arpa, Ausl e il Servizio Ambiente del Comune di Piacenza, cui devono essere notificati il luogo e la data di inizio delle operazioni di conferimento e spandimento di compost e altri ammendanti, correttivi e fertilizzanti odorigeni, con esclusione degli effluenti zootecnici soggetti agli obblighi previsti dal Regolamento regionale del 28 ottobre 2011. 

L’ordinanza prescrive il divieto di stoccaggio in campo e l’obbligo di interramento contestuale alla fase di spandimento. Devono inoltre essere rispettate le distanze, non inferiori a 100 metri dagli abitati urbani consolidati e a 50 metri dagli edifici residenziali o produttivi di terzi, se inseriti in zona agricola. Tra gli altri punti, il divieto di utilizzo di compost e altre sostanze odorigene sulle superfici non interessate da attività agricola (fatta eccezione per le aree a verde pubblico o privato), nei boschi, su terreni con falda acquifera affiorante, entro 10 metri dalla sponda dei corsi d’acqua e nella fascia fluviale A, come definita dall’Autorità di Bacino del P

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento