“Spese pazze”, assolti Stefano Cavalli e Maurizio Parma

È arrivata la sentenza per i due ex consiglieri regionali piacentini della Lega Nord

Maurizio Parma

Sono stati assolti dal tribunale di Bologna i due ex consiglieri regionali leghisti finiti nella cosiddetta inchiesta "spese pazze". Stefano Cavalli ("il fatto non costituisce reato")  e Maurizio Parma ("il fatto non sussiste"), al contrario di Manes Bernardini – ex capogruppo del Carroccio condannato a due anni e sei mesi -, si sono visti assolvere dall'accusa di peculato dal giudice Valentina Tecilla dopo che iI pm Morena Plazzi aveva chiesto per loro 2 anni e 3 mesi. Nel mirino erano finite alcune voci di spesa dei consiglieri regionali, tra cui anche i due rappresentanti piacentini del Carroccio.

“Mai avuto il minimo dubbio su di loro, ora aspettiamo che tornino a dare il loro contributo alla Lega Nord. Per anni sono stati sotto la gogna mediatica e ora sono stati scagionati. – dichiara il segretario della Lega Nord Emilia Gianluca Vinci – Parma e Cavalli sono esponenti storici della Lega Nord locale e ora ci si aspetta da loro un nuovo impegno con noi per contribuire al lavoro del movimento a Piacenza e in tutta l’Emilia. Entrambi sono persone di massima fiducia”. La segreteria della Lega Nord Emilia esprime, quindi, il massimo apprezzamento per il risultato e il segretario aggiunge: “Non avevamo mai avuto il minimo dubbio sulla loro condotta, li ho sentiti personalmente per congratularmi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento