«Stanchi dei furti alla Besurica. Dove sono le telecamere promesse?»

Besurica Sicura: «E' dal 17 novembre 2014 che aspettiamo le 3 telecamere di videosorveglianza nei relativi ingressi al quartiere: se fossero state montate come promesso, oggi le forze dell'ordine avrebbero indizi chiari per risalire a chi è entrato ed uscito dal quartiere»

«Ancora una volta, purtroppo, siamo qui a commentare i furti avvenuti nei giorni scorsi. Siamo stanchi di ripetere che ci vorrebbe più attenzione al problema sicurezza: i residenti del nostro quartiere vivono ormai continuamente sul "chi va là". Abbiamo fatto un accordo con "Metronotte Piacenza", pagando di tasca nostra per avere più vigilanza e abbiamo cercato di sensibilizzare tutti i cittadini a prestare attenzione a qualsiasi movimento sospetto, con la creazione di un gruppo whatsapp con oltre 100 persone iscritte». Si legge in una nota del Comitato Besurica Sicura.

«Notizia recentissima sono ancora una volta i furti (più alcuni falliti grazie alle segnalazioni di alcuni residenti) alla Besurica, motivo per il quale ci facciamo sentire ancora una volta. E' dal 17 novembre 2014 (giorno dell'approvazione in consiglio comunale) che aspettiamo le 3 telecamere di videosorveglianza nei relativi ingressi al quartiere: se fossero state montate come promesso, oggi le forze dell'ordine avrebbero indizi chiari per risalire a chi è entrato ed uscito dalla Besurica nei giorni dove si sono verificati i furti, semplificando molto il loro lavoro».

«Perché l'amministrazione comunale - continua - non ha ancora provveduto ad installare le telecamere? A cosa serve approvare una mozione se poi non viene attuata? Inoltre da tempo abbiamo chiesto un incontro con sindaco o suo delegato per avere un confronto diretto così da spiegare i nostri problemi e le nostre necessità, ma ancora non è stato organizzato.  Non riteniamo di essere cittadini di serie B, crediamo sia un nostro diritto poter esprimere la nostra voce nelle istituzioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento