Statale "45" Valtrebbia, da Anas 380mila euro per sistemare due ponti

L'annuncio di Anas: nei prossimi giorni verranno avviati i lavori per sistemare le fondamenta del viadotto di San Martino e per quello di Pradella. Non ci dovrebbero essere ripercussioni per la viabilità

Nei giorni scorsi Anas ha tranquillizzato con una nota la prefettura di Piacenza, ricordando – in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova – che i ponti e viadotti lungo la Statale 45 sono oggetto di controlli costanti e programmati nel tempo. Nessuna infrastruttura della Statale Valtrebbia presenterebbe situazioni di rischio e pericolo. Ora, a qualche giorno di distanza dalla prima comunicazione, sempre la stessa Anas rende noto di aver effettuato ulteriori ispezioni tecniche subacque alle fondazioni dei ponti. E, in seguito a queste ispezioni, ha deciso di stanziare 380mila euro. «Pur escludendo criticità – commenta la società pubblica nella nota inviata alla prefettura di Piacenza – sono stati predisposti due interventi di ripristino delle parti sommerse delle fondazioni risultate parzialmente erose e scoperte a causa del progressivo abbassamento del letto dell’alveo». Gli interventi, comunicati al prefetto di Piacenza Maurizio Falco, riguardano così il viadotto di San Martino (186mila euro per trenta giorni di lavoro) e il viadotto di Pradella (altri 194mila euro per 30 giorni di lavoro), tra i comuni di Bobbio e Coli. I cantieri saranno avviati al più presto e non dovrebbero causare ripercussioni al transito veicolare sulla Statale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento