«Sua sorella ha investito tre persone. Servono soldi», 80enne truffata

Un'80enne residente in via Asti, nella tarda mattinata del 13 luglio ha ricevuto sul telefono fisso la telefonata di un falso carabiniere che la informava che la sorella, una 62enne, aveva investito in auto tre persone e che si trovava in caserma

Ancora una persona anziana truffata con il trucco del finto incidente. Un'80enne residente in via Asti, nella tarda mattinata del 13 luglio ha ricevuto sul telefono fisso la telefonata di un falso carabiniere che la informava che la sorella, una 62enne, aveva investito in auto tre persone e che si trovava in caserma. Il truffatore ha convinto la donna che per liberare la sorella serviva una cauzione. L'80enne, spaventata, ha preparato 300 euro in contanti e diversi gioielli in oro e li ha consegnati al finto carabiniere che nel frattempo le era andato sotto casa. Poche ore dopo la sorella è tornata a casa e, una volta capito il raggiro, insieme hanno chiamato la polizia. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento