Successo per la cena solidale di Africa Mission: 240 persone tra volontari e invitati

Si è conclusa con successo la VI cena solidale di Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo che ha visto impegnati oltre 70 volontari procidani e piacentini

Un momento della serata

«Dopo gli eventi di Parigi non possiamo rimanere indifferenti alla follia dell'uomo» con queste parole don Maurizio Noberini, presidente di Africa Misson, ha aperto la serata di solidarietà ricordando con un minuto di silenzio e con la preghiera, le vittime innocenti di Parigi.

Una serata di solidarietà in favore dei progetti che Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo porta avanti in Uganda e che ha visto la partecipazione di circa 240 persone tra volontari e invitati. Un evento con esito positivo sotto tutti i punti di vista: buoni e originali i piatti preparati dai cuochi di Procida e altrettanto buono e familiare il servizio svolto in sala dai 40 volontari che si sono prodigati prima per gli allestimenti e poi per il servizio.

La serata di festa è stata aperta dalle ragazze del gruppo "Factory Musicals" di Piacenza che hanno proposto due coreografie parte di uno spettacolo solidale in favore di Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo, che verrà presentato al Teatro Trento di Piacenza il prossimo 21 novembre.

A portare i colori dell'isola ci hanno pensato i giovani procidani della band Pro Music che hanno eseguito, con grande abilità e talento, alcuni brani della tradizione musicale napoletana. A portare il saluto del sindaco di Piacenza e dell'Amministrazione comunale è stata l'assessore Giulia Piroli, che nel suo intervento ha ricordato le vittime di Parigi, sottolineando come il mondo abbia sempre più bisogno di messaggi di solidarietà fatti di concretezza e determinazione, prendendo in esempio l'opera costante del movimento di don Vittorione.

Gli oltre 70 volontari che hanno prestato il servizio in cucina e in sala sono stati ripagati delle fatiche da una bellissima esperienza di condivisione vissuta insieme, che ha consolidato l'amicizia fra Piacenza e Procida, ed  ha alimentato un sentimento di solidarietà capace di giungere fino all'Uganda.

«Grazie per questa serata, abbiamo trascorso delle ore davvero piacevoli - ha commentato alla fine della serata uno degli intervenuti - una cucina davvero di alto livello, accompagnata da ottimi vini, ma soprattutto ci è sembrato di essere a casa, in famiglia. Davvero grazie a tutti i volontari di Africa Mission».

Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo ringrazia per il generoso sostegno: la cantina "La Celata" e la cantina “Il Poggiarello”, la ditta Caffè Musetti, Cravedi Immagini, le Grafiche Lama, Il Nuovo Giornale, i volontari della Parrocchia di S. Franca e tutti i volontari di Africa Mission che si sono impegnati per rendere possibile l'evento.

L'appuntamento con gli amici di Procida è per il prossimo anno, il secondo sabato di ottobre, quando si terrà la "Terza regata solidale" e i piacentini della parrocchia di Santa Franca, insieme ai volontari di Africa Mission, torneranno sull'isola per dare continuità a questa amicizia.

cena africa mission procida 2015 2-2cena africa mission procida 2015 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento