rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Corso / Via Santa Franca

Sul cellulare selfie con droga e mazzette di banconote, in tasca 2mila euro: arrestato

In manette un 19enne albanese arrestato dai poliziotti delle volanti l'11 maggio ai giardini di via Santa Franca. In tasca 3 grammi di marijuana e 2050 euro: «Me li hanno regalati»

Nel cellulare foto di mazzette banconote e piantine di marijuana, in tasca 2050 euro: «Questi soldi me li ha regalati mia nonna, anzi mia mamma o forse mio fratello», una spiegazione che non ha convinto i poliziotti che al termine degli accertamenti hanno arrestato un 19enne albanese per detenzione di droga ai fini di spaccio. Tutto è iniziato nel pomeriggio dell'11 maggio. I poliziotti delle volanti durante un controllo dopo alcune segnalazioni dei cittadinial al parco di via Santa Franca hanno notato due giovani, un 21enne del Burkina Faso e il 19enne albanese.

Quest'ultimo alla vista degli agenti si è agitato a tal punto da consegnare loro spontaneamente 3 grammi di marijuana, poi è stato portato in questura. In tasca, il 19enne regolare ma con alcuni precedenti per estorsione, aveva 2050 euro in banconote da 50, 20 e 10 euro. Si è giustificato dicendo che gli erano stati regalati ma nel cellulare i poliziotti hanno trovato molte foto che lo ritraevano con mazzette di soldi e piantine di marijuana essiccata. E' stato arrestato. E' stato processato per direttissima e il suo legale Gianluigi Dodici  ha chiesto i termini a difesa, il processo è stato rinviato, l'arresto convalidato ed è stato rimesso in libertà. In aula il giudice Monica Bubba e il pm Fiammetta Modica. Il giovane vive con il fratello, la mamma e la nonna e avrebbe detto di frequentare un corso di formazione professionale per diventare elettricista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul cellulare selfie con droga e mazzette di banconote, in tasca 2mila euro: arrestato

IlPiacenza è in caricamento