Sulla "Y coricata" il maggior numero di incidenti stradali, 15 i morti

Gli incidenti stradali con feriti nel Piacentino: l'analisi dei dati Istat

Incidenti stradali con lesioni alle persone accaduti sul territorio piacentino nel periodo 2014-2017 (anno più recente a disposizione al momento pubblicato): presentata l'elaborazione creata dall’Ufficio Statistica della Provincia. L’analisi consente di rilevare la dinamica a livello provinciale degli incidenti, dei morti e dei feriti nel quadriennio in esame, distinguendo i dati per localizzazione (Comune) e denominazione/tipologia di strada. Si sottolinea che la rilevazione riguarda esclusivamente gli incidenti stradali che hanno comportato lesioni fisiche alle persone, quindi con ferimento o morte delle stesse, e per i quali è imposto l’obbligo di comunicazione a fini statistici da parte delle forze di polizia; sono quindi esclusi tutti gli altri incidenti che non rientrano in questa tipologia. Guardando l’aggregato dei dati per la provincia di Piacenza, nel 2017 gli incidenti sulle strade (comunali, provinciali, statali, autostrade) presenti nel nostro territorio sono stati 1.053, con un totale di 1.452 feriti e 27 morti. Il confronto con gli anni precedenti fa emergere una dinamica sostanzialmente analoga per il 2014 e il 2015, con un punto di minimo (988 incidenti) nel 2016.

Schianto in autostrada ©ilPiacenzaGli incidenti verificatisi all’interno dell’abitato incidono in generale – nel quadriennio considerato - per il 50-60 per cento circa del totale, ma registrano un tasso di mortalità relativamente basso . Questo conferma la correlazione diretta esistente in generale tra incidenti occorsi al di fuori dei contesti urbanizzati e gravità degli stessi, a causa certamente della velocità più elevata dei mezzi coinvolti, nonché delle condizioni ambientali (tra le quali la visibilità) potenzialmente meno favorevoli per la guida. Gli incidenti al di fuori dell’abitato – di fatto – evidenziano un tasso di mortalità che si attesta (con l’eccezione di quelli rilevati nel 2016) attorno al 4,5 per cento all’anno, contro l’1 per cento medio degli incidenti localizzati nell’abitato. Per quanto riguarda le diverse tipologie di strada, si rileva che in media il 70-75 per cento degli incidenti avviene su strade comunali e comunali extra-urbane, mentre gli incidenti su strade provinciali incidono per circa il 13-17 per cento, quelli su strade statali per 4-7 per cento e infine quelli su Autostrade (A1 e A21) per il 7-9 per cento. Nel periodo 2014-2017 la tendenza è stata quella di una diminuzione degli incidenti sulle strade comunali, mentre l’opposto accade per comunali extra-urbane, provinciali e statali. Gli incidenti sulle autostrade risultano invece stabili dal 2015. Nel 2017 il tasso di mortalità (numero di morti per 100 incidenti) più elevato si registra sulle strade statali (9,6), seguito dalle strade provinciali (5,5). Un anno prima erano invece le autostrade che evidenziavano il valore più alto (8,0), precedendo quello riferito alle strade comunali extra-urbane (5,6). Come evidenziato nella tabella sotto riportata, è’ in generale difficile osservare serie storiche caratterizzate da una certa stabilità dell’indicatore per le diverse tipologie di strada, se non per quelle comunali dove i valori risultano sempre molto bassi (in coerenza con quanto appena rilevato per gli incidenti verificatisi all’interno dell’abitato). Più omogenei nel tempo sono invece i risultati relativi al numero di feriti: nel complesso circa 140 per 100 incidenti, ma con punte massime superiori ai 160 feriti sulle autostrade, attorno ai 150 sulle provinciali, ed ai 130 sulle strade comunali, rilevandosi certamente un rapporto diretto con la velocità dei veicoli al momento dell’impatto. 

DOVE AVVENGONO PIU’ FREQUENTEMENTE GLI INCIDENTI

I comuni localizzati lungo quella che viene definita la “Y coricata”, comprendente gli assi viari principali che dal capoluogo si Schianto fra due auto a San Giorgiodipartono verso sud (via Emilia e Autostrada A1 per Parma), verso ovest e verso est (ex Padana Inferiore e Autostrada A21 per Pavia e per Cremona), ma che ospita anche la maggior quota della popolazione provinciale, sono ovviamente quelli all’interno dei quali si verifica il maggior numero di incidenti con lesioni alle persone. Nel 2017 questo ambito (che include anche i comuni di cintura di Piacenza) ne contava infatti 873, su un totale di 1.053, pari all’83%. I morti sono stati invece 15, il 56%. Nel capoluogo si concentra il numero più elevato di incidenti (complessivamente 562 con 7 morti e 722 feriti), occorsi in stragrande maggioranza all’interno dell’area urbana (465 con 5 morti e 580 feriti); al di fuori dell’abitato la maggior frequenza di incidenti si rileva sulla SS 725 (Tangenziale sud), sulla ex statale 10 Padana inferiore (SP 10R), sulla SP1 (Tangenziale ovest) e sull’autostrada 4 A1. Frequenze più basse si osservano invece per i tratti dell’A21, della via Emilia (SS9) e della Statale 45 che attraversano la città di Piacenza.

Schianto mortale sull'Agazzana ©Gatti/IlPiacenzaI comuni posti lungo l’asse della Via Emilia (Pontenure, Cadeo, Fiorenzuola e Alseno) registrano dal canto loro 128 incidenti (con 4 morti e 211 feriti), con un’incidenza di quelli verificatisi nell’abitato (26) decisamente bassa. Al di fuori dell’abitato le criticità maggiori emergono per la Statale 9 e per l’A1. Nel primo caso sono stati rilevati 55 incidenti, di cui ben 21 nel solo comune di Cadeo; nel secondo caso 39 incidenti, con una frequenza piuttosto elevata (15) nel comune di Fiorenzuola. Con riferimento invece ai comuni localizzati lungo l’asta del Po, da Castel San Giovanni a Castelvetro (escluso Piacenza), gli incidenti sono stati complessivamente 140, ed hanno causato 3 morti e 201 feriti. Al di là di quelli verificatisi negli abitati (45), oltre un terzo degli incidenti (55) ha riguardato la ex Statale 10 Padana Inferiore, in particolare i comuni di Rottofreno (16) e Castelvetro (13). Sull’Autostrada A21 si sono registrati invece 26 incidenti, di cui 6 a Castel S. Giovanni, 5 a Calendasco e 5 a Castelvetro. Di seguito si espongono i risultati delle estrazioni – riferite sempre all’anno 2017 - relativamente agli incidenti verificatisi nei comuni posti lungo alcuni dei principali assi viari interni al territorio provinciale, a partire dalla Strada 412 in Val Tidone, alla Statale 45 in Val Trebbia e alla Strada 654 della Val Nure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento