Trespidi: "Allarme rientrato per l'emergenza idrocarburi nel Po"

Trespidi scrive a Reggi, Errani e al ministro Prestigiacomo: "L'emergenza sversamenti è rientrata. Attualmente la concentrazione di idrocarburi nelle acque del Po è al di sotto dei 20 microgrammi per litro"

"L'emergenza sversamenti è rientrata. Attualmente, come riportato dagli ultimi dati dell'Arpa provinciale, la concentrazione di idrocarburi nelle acque del Po è al di sotto dei 20 microgrammi per litro. L'Arpa sta tenendo monitorata la zona con controlli su acque superficiali e pozzi. Al riassorbimento dell'allarme successivo agli sversamenti non ha in alcun modo fatto seguito un abbassamento della soglia d'allerta della Provincia, che si sta facendo parte attiva nel chiedere al ministero di attuare tutte le procedure per la bonifica, al fine di dar seguito al primo stanziamento di tre milioni di euro predisposti dal Governo. I progetti di bonifica saranno presentati a ottobre e saranno predisposti dall'Autorità di bacino. A quel punto si tratterà di sollecitare l'Esecutivo per ottenerne i finanziamenti".

UN RUOLO DI COORDINAMENTO - Così il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, ha risposto oggi alla lettera inoltratagli nei giorni scorsi dal sindaco di Piacenza Roberto Reggi. Così come lo scritto del primo cittadino, la lettera di Trespidi è stata inviata anche al ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo e, per conoscenza, al governatore Vasco Errani. Nella missiva Reggi rilanciava l'allarme sversamenti, chiedendo a corso Garibaldi di "far valere il ruolo di coordinamento assunto a seguito dell'emergenza" e di attivarsi per "chiudere le indagini sul deposito di idrocarburi e l'eventuale e conseguente intervento di bonifica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

STOP ALL'EMERGENZA - "La Provincia - replica Trespidi - ha più volte ribadito la sua disponibilità ad assumere un ruolo di coordinamento e raccordo sia con il ministero, sia con l'Autorità di bacino, raccogliendo dal dottor Francesco Puma (segretario generale dell'Adb) la propria disponibilità a collaborare". "Le ultime analisi e i continui rilievi di Arpa - scrive il numero uno di corso Garibaldi - non evidenziano tracce rilevanti di idrocarburi nelle acque o, comunque, tali da poter lanciare allarmi. Ciò non toglie che serva una successiva fase di verifica, che passi attraverso lo studio dei sedimenti del fondo, e ulteriori approfondimenti tecnico-scientifici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento