menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Malta o Croazia: tutte le info

L'Ausl informa: tampone obbligatorio e isolamento per le assistenti familiari al rientro da Romania, Bulgaria o altri Stati extra Ue o extra Shengen

In ottemperanza all’ordinanza del 12 agosto del Ministero della Salute, anche l’Azienda Usl di Piacenza si organizza per prendere in carico tutti coloro che rientrano in Emilia-Romagna da Spagna, Grecia, Malta o Croazia, stati  che mostrano un aumento dei casi di Covid 19. L’ordinanza prevede per  tali cittadini l’obbligo di segnalarsi immediatamente ai Dipartimenti di Sanità Pubblica delle rispettive Ausl di residenza.

I cittadini che rientrano dagli stati sopra indicati devono quindi comunicare al Servizio di Igiene Pubblica il loro rientro utilizzando l’indirizzo mail comunicazione-transito@ausl.pc.it riportando nella mail nome, cognome, indirizzo, data di nascita, recapito telefonico cellulare, luogo e date del soggiorno all’estero.

Contemporaneamente devono provvedere a prenotarsi Il tampone previsto dalla normativa telefonando al cuptel, numero verde 800.651.941.

Anche le assistenti familiari al rientro da Romania, Bulgaria o altri Stati extra Ue o extra Shengen, hanno l’obbligo di auto dichiararsi al Dipartimento di Sanità Pubblica, ai fini dell’autoisolamento di 14 giorni.

Anche in questo caso la segnalazione va fatta utilizzando l’indirizzo mail

comunicazione-transito@ausl.pc.it riportando nella mail nome, cognome, indirizzo, data di nascita, recapito telefonico cellulare, luogo e date del soggiorno all’estero.

Una volta ricevuta la comunicazione dall’assistente familiare, personale del Dipartimento contatterà la persona interessata e pianificherà l’esecuzione del 1° tampone all’arrivo e del 2° tampone al 7°-10° giorno o, comunque, entro la fine del periodo di isolamento.

Il Dipartimento verificherà, inoltre, le modalità di ingresso in Italia (trasporto aereo, ferroviario, marittimo, stradale) e l’idoneità dell’alloggio dell’assistente familiare, per consentire un adeguato isolamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento