Tassa di soggiorno da 0,50 a 2 euro per notte

Sono stati fissati dalla giunta comunale gli importi della tassa di soggiorno che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2016

La tassa di soggiorno ha una sua fisionomia ben definita. Il provvedimento, che entrerà in vigore dal prossimo 1 gennaio 2016, dopo essere stato regolamentato (numerose sono le esenzioni previste per chi soggiorna in città), ha visto la giunta – nella giornata del 24 novembre – redigere gli importi.

La tassa, per ogni notte passata all'interno del territorio del comune di Piacenza, andrà da un minimo di 0,50 centesimi a un massimo di due euro. Pagheranno 0,50 coloro che decideranno di soggiornare in alberghi a uno o due stelle, residenze turistico-alberghiere da uno o due stelle, appartamenti-vacanze, ostelli, affittacamere, bed and breakfast, strutture agroturistiche da una o due stelle, room&breakfast. Pagheranno un euro i coloro che soggiorneranno in hotel a 3 stelle, strutture agro-turistiche da più di 3 stelle, case-appartamenti vacanze. L’importo sarà di due euro in caso di alberghi a 4 e 5 stelle. Come emerso più volte in questi mesi, l’Amministrazione conta di recuperare 220mila euro all’anno da questa operazione, da investire in turismo e cultura.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento