«Teatri, cinema e i luoghi di cultura sono sicuri: ora in piazza contro il Dpcm»

Lavoratori e lavoratrici del mondo della cultura a Piacenza parteciperanno a una manifestazione sabato 7 novembre alle 15.30 contro le misure dell’ultimo Dpcm

Il gruppo “Lavoratrici e lavoratori dello spettacolo Piacenza” comunica la sua adesione alla piazza promossa da studentesse e studenti, da operatrici e operatori culturali per sabato 7 novembre alle ore 15.30 a Barriera Genova. «Nella stessa giornata – spiegano i manifestanti - in tutte le piazze italiane i nostri colleghi saranno in strada con la medesima rivendicazioni. Come lavoratrici e lavoratori del settore, sentiamo l’esigenza di scendere in piazza e manifestare la nostra sofferenza per le attuali misure decise dal governo che vanno a penalizzare e colpire duramente le vite di tutti noi».

«Nonostante la messa a norma dei locali e il bassissimo numero di contagi avvenuti nel nostro ramo (quasi nullo), ci troviamo oggi nell’impossibilità di proseguire il nostro lavoro, fermo ormai da oltre sei mesi. I teatri, i cinema, i luoghi di cultura sono luoghi sicuri, mentre sicura non è la vita degli “invisibili”: precari, intermittenti, artisti, “tecnici a giornata”, piccoli imprenditori fornitori di service, ed in generale tutte le maestranze impiegate nel settore, le cui esistenze sono ora più che mai al limite della sopravvivenza».

«In questi mesi le istituzioni – aggiunge il gruppo - avrebbero potuto intervenire con investimenti corposi nella sistemazione dell’edilizia scolastica, nel potenziamento del trasporto pubblico, con il rinforzo degli ammortizzatori sociali: nulla di tutto questo, dal livello comunale a quello governativo, è stato fatto. Ora, in conseguenza a ciò, l’intera società risente delle misure che si rendono necessarie. Crediamo sia giunto il tempo che a pagare sia chi ha creato queste condizioni, e non come sempre gli ultimi anelli della catena. In queste settimane siamo rimasti positivamente colpiti dalla sentita testimonianza che gli operai della logistica e le operatrici sanitarie hanno portato in piazza a Piacenza il 24 ottobre e crediamo sia il caso di fare altrettanto connettendo i segmenti di resistenza dal basso all’iniquità di queste misure che colpiscono nel mucchio penalizzando le fasce deboli. Per questo, rinnoviamo il nostro invito a tutte le colleghe e colleghi e alla cittadinanza ad essere in piazza con noi sabato 7 novembre alle ore 15.30 a Barriera Genova».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento