Tenta un furto in via Dante e scappa: testate e calci ai metronotte che lo hanno braccato

E' terminata in questura la notte brava di un uomo che aveva tentato un furto in un bar di via Dante: il malvivente è stato bloccato dalle guardie di Metronotte Piacenza su un terrazzo in via Viganoni

repertorio

E' terminata in questura la notte brava di un uomo che aveva tentato un furto in città. Tutto è successo verso mezzanotte di domenica 25 gennaio quando una pattuglia di Metronotte Piacenza è stata mandata in un bar di via Dante: un testimone aveva visto scappare dal locale un uomo incappucciato verso via Rogerio. 

In pochi minuti le guardie di Metronotte si sono messi alla ricerca del sospettato fino in via Viganoni dove, dopo un'attenta perlustrazione dei cortili delle abitazioni, lo hanno individuato su un terrazzo di un appartamento al primo piano: si era coricato per sfuggire alla cattura. Sentendosi braccato ha provato a scappare sferrando calci, pugni e testate alle guardie giurate ma è stato fermato e immobilizzato. Gli agenti delle volanti lo hanno portato in questura. La sua posizione è al vaglio. Due i metronotte feriti che sono stati medicati in pronto soccorso, ne avranno per qualche giorno. 

UN ALTRO FURTO - Nella notte tra il 25 e il 26 gennaio òa centrale operativa Metronotte Piacenza di hia Ballerini ha ricevuto una segnalazione di allarme da una ditta che si occupa di produzione di macchinari speciali per il consolidamento dei terreni ai Casoni di Gariga, nel comune di Podenzano. Immediatamente una pattuglia di vigilanza ha raggiunto l’obiettivo e, durante il controllo, ha notato che, nonostante il cancello carraio fosse regolarmente chiuso, un portone sul retro dello stabile era palancato e due furgoni carichi di materiale si trovavano nel cortile.

All’interno del capannone, nella saletta della mensa, l’agente ha poi verificato che i distributori automatici di bevande erano stati forzati, così come negli uffici c'erano segni di intrusione. Il titolare, chiamato sul posto, ha confermato che gli ammanchi erano limitati ad una ridotta quantità di moneta sottratta dai distributori automatici e ad un computer portatile, che ha preso il volo dagli uffici. L’attivazione dell’allarme e l'arrivo dei metronotte hanno consentito di limitare i danni e costretto i malviventi alla fuga e all’abbandono dei furgoni, già caricati di merce e pronti per essere rubati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento