Domenica, 21 Luglio 2024
Sicurezza / Corso / Corso Vittorio Emanuele II

Tentano di truffare i commercianti del centro con la scusa del "resto", due nomadi bloccate dalla polizia

Rintracciate in corso Vittorio Emanuele, una ha cercato di fornire una identità falsa agli agenti

Nella serata di mercoledì 5 luglio la questura ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio per la prevenzione dei reati predatori, con personale della Squadra Mobile di Piacenza e del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia. Nel corso della serata sono state rintracciate e fermate in corso Vittorio Emanuele due donne romene, domiciliate presso un campo nomadi dell’hinterland milanese, che erano state segnalate come truffatrici con lo stratagemma "del resto" ai danni dei commercianti del centro. 
Accompagnate in questura e fotosegnalate, una delle due è stata denunciata per aver dichiarato false generalità ai poliziotti in fase di controllo, con il sequestro di una carta di identità romena ed un bancomat di presunta origine illecita. Entrambe erano destinatarie di proposta di foglio di via obbligatorio da Piacenza per tre anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di truffare i commercianti del centro con la scusa del "resto", due nomadi bloccate dalla polizia
IlPiacenza è in caricamento