Terremoto: oggi parte la raccolta viveri per l'Abruzzo

Dalle 9 alle 12, raccolta di generi alimentari e per l'igiene personale in favore delle popolazioni colpite dal sisma. Lo hanno reso noto la Provincia di Piacenza e la Colonna mobile della Protezione Civile. Due i centri di raccolta: in via Pennazzi in città e a Sarmato. La raccolta proseguirà anche domani 15 aprile

Raccolta di aiuti da stamattina a Piacenza per le popolazioni colpite dal sisma la scorsa settimana. Presso il Polo di Protezione civile di Piacenza, in via Pennazzi (trasversale di via Colombo) e il centro che si trova nel campo sportivo di Sarmato, si possono raccogliere generi alimentari non deperibili.
  Si può donare stamattina dalle 9 alle 12  

Lo ha reso la Provincia che ha organizzato la colletta alimentare. Fino ad oggi, grazie alla generosità di tutta Italia, è stato possibile preparare i pasti caldi per gli abruzzesi ospitati nelle tendopoli, senza acquistare nulla.

Dalle 9 alle 12 di questa mattina, ai centri di raccolta si possono portare pasta e riso (solo pacchi grandi); olio d’oliva extravergine; olio di semi; aceto, tonno in scatola; fagioli in scatola; piselli in scatola; passata di pomodoro (preferibili le confezioni grandi); pomodori pelati (preferibili confezioni grandi); vino in brik (in plateau completi);  succhi di frutta (in plateau completi); biscotti  in scatola; marmellata e macedonia (barattoli grandi o in plateau completi).

Necessari, dichiara la Colonna mobile regionale di Volontariato che opera in Abruzzo, anche carta igienica; rotoli carta asciugamani;  tovaglioli di carta; sapone liquido stoviglie; sapone liquido per mani; scope, palette, mocio con secchio; spugne; sacchi grandi per rifiuti; dentifricio e spazzolini.

Aggiornamento del 14 aprile 2009 ore 12.30

La Provincia, in una nota, ha appena fatto sapere che il centro raccolta di via Pennazzi sarà aperto alla solidarietà anche domani mattina. Poi, tutto il materiale raccolto, verrà imballato e spedito in Abruzzo.

Grande impegno nelle attività di coordinamento della raccolta, è stato profuso dalle GEV, le Guardie ecologiche volontarie che si sono attivate per tutto il week end di Pasqua. “In tre giorni – sottolinea il presidente del Coordinamento provinciale delle GEV, Enrico Albasi -  abbiamo raccolto 300 scatoloni di roba".


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento