«Terzo settore, ancora difficoltà per le donne nel raggiungere delle posizioni di vertice»

Gloria Zanardi: «Occorre effettuare un'analisi più approfondita dei dati, al fine di comprendere le criticità che si manifestano in questo ambito per quanto riguarda la parità di genere»

Gloria Zanardi

«Dal Rapporto sulle persone giuridiche private che operano nel territorio emiliano-romagnolo – relazione che, quest'anno, ha dato anche una lettura di genere della realtà del terzo settore regionale – si delinea un quadro particolare con riferimento alla presenza femminile in tale ambito. Dai risultati dello studio statistico in questione emerge, per quanto concerne la fotografia della provincia di Piacenza, il positivo coinvolgimento e la partecipazione delle donne nelle associazioni e fondazioni no profit, soprattutto con riferimento al numero delle volontarie e delle legali rappresentanti femminili nelle fondazioni, ove vi è un picco positivo proprio nel nostro territorio. Tuttavia, nonostante il dato piacentino positivo, a livello regionale e locale, in questa realtà si percepiscono ancora difficoltà per le donne nel raggiungimento delle posizioni di vertice, soprattutto nelle grandi organizzazioni, nonostante la costanza, la sensibilità e l'impegno proattivo ed efficace delle stesse». Lo afferma in una nota il conisgliere provinciale Gloria Zanardi.

«Ovviamente - prosegue - occorre effettuare un'analisi più approfondita dei dati, al fine di comprendere le criticità che si manifestano in questo ambito per quanto riguarda la parità di genere e, sulla base di tali valutazioni, fungere istituzionalmente da stimolo e da supporto in questo senso. In conclusione, colgo l'occasione per sottolineare e valorizzare, come sempre, l'attività di primaria importanza portata a termine quotidianamente dai soggetti che operano nel terzo settore e che offrono beni e servizi fondamentali nell'interesse della collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento