Tessera ricaricabile elettronica e app per smartphone: righe blu, ecco come si paga la sosta

Presentati i due nuovi innovatitivi e pratici sistemi di pagamento per la sosta che si affiancano alle tradizionali colonnine. Cisini: «Più pratici e sicuri, evitano le multe e l'ansia»

«Niente più moneta in tasca per pagare il parchimetro, niente più corse perché sta per scadere il tagliando. Stop anche al pagamento di corrispettivi più alti rispetto al tempo effettivo di sosta per paura di prendere la multa». Parola di assessore.
Giorgio Cisini, insieme ai responsabili di Apcoa, l’azienda che anche a Piacenza gestisce la sosta negli spazi a pagamento, ha presentato l’innovativo sistema di pagamento delle tariffe che sarà in funzione già dall’8 marzo. Oltre alle tradizionali colonnine che tutti conosciamo, e che ovviamente restano regolarmente in funzione, anche a Piacenza arriva finalmente la possibilità di pagare la sosta in modo più veloce, pratico e tecnologico.

IMG_3222-2Sono previste due nuove possibilità di pagamento della sosta in aggiunta ai parcometri: un’app dedicata su smartphone e l’autoparchimetro.
Nel primo caso sarà utilizzabile l’innovativo sistema Sostafacile, già sperimentato con successo da Apcoa da diversi anni nella Città di Cuneo e oggi attivo in Emilia Romagna anche nelle città di Modena, Reggio Emilia, Ferrara e Bellaria Igea Marina (RN).
Il servizio, che non ha alcun costo di iscrizione gli utenti registrati, consente di pagare la sosta su strada comodamente tramite un’app o una webapp; bastano pochi click per attivare e disattivare il pagamento della sosta risparmiando tempo e pagare solo il minimo indispensabile.
Oltre al sistema tramite smartphone, viene lanciato anche l’autoparchimetro, risultato di elevato gradimento nelle diverse realtà in cui Apcoa lo ha introdotto; nel caso di Piacenza saranno acquistabili - sempre presso lo sportello Apcoa - delle schede elettroniche prepagate in tagli da 30 euro, che, grazie a un sistema di navigazione basato su “freccette” dall’utilizzo molto intuitivo, consentono di scegliere la tariffa, visualizzare il credito interno rimanente, attivare e disattivare la sosta in tutta semplicità.

«Questi sistemi - dicono in Comune - consentono il pagamento del tempo di sosta effettivo. Vanno attivati al momento di inizio della sosta e disattivati quando si torna all’auto. Evitano l’inconveniente del ticket scaduto o il non aver previsto un tempo sosta più lungo, oppure l’aver pagato un corrispettivo superiore a quello effettivo. L’autoparchimetro va semplicemente esposto sul cruscotto e, al rientro in auto, lo si blocca. È una tessera prepagata elettronica. Può anche essere programmato per l'attivazione e la disattivazione. Per il sistema tramite smartphone, invece, i verificatori leggeranno la targa del veicolo in sosta e, tramite un collegamento con i server, verificheranno il pagamento della sosta in corso. Il conducente dell’auto dovrà semplicemente lasciare un avviso sulla macchina (dal sito è scaricabile un coupon gratuito) che avvisa i verificatori che si sta utilizzando il servizio sostafacile».

ECCO COME FUNZIONANO NEL DETTAGLIO

AUTOPARCHIMETRO - TESSERA PREPAGATA ELETTRONICA (Scarica il Pdf)

APP PER SMARTPHONE SOSTAFACILE - (Scarica il Pdf)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento