Traffico di sostanze dopanti, perquisizioni anche nel Piacentino

I carabinieri del Nas di Torino hanno indagato 50 persone in undici province. Le sostanze di produzione estera, in particolar modo di origine est-europea, venivano acquistate soprattutto su internet e destinate a frequentatori di palestre e addetti alla sicurezza di locali

Foto web

Cinquanta persone sono indagate per vendita di sostanze dopanti e stupefacenti all'interno di palestre e di furto di carburante in tutto il Nord Italia. I carabinieri del Nas di Torino, coadiuvati dai colleghi di undici province, hanno eseguito le ordinanze di applicazione di misure non detentive (obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e obbligo di dimora) emesse dal gip presso il Tribunale di Novara.  Le perqusizioni sono avvenute anche a Piacenza oltre che a Novara, Alessandria, Monza, Milano, Varese, Pavia, Lodi, Napoli e Salerno. Le sostanze, i farmaci di produzione estera, in particolar modo di origine est europea - scrive l'Ansa - venivano acquistate soprattutto su internet.  Le indagini sono iniziate nell'ottobre del 2016 seguito di controlli congiunti con l'Agenzia delle Dogane su plichi sospetti provenienti dall'estero contenenti prodotti farmaceutici. Ne è emersa una rete di approvvigionamento e distribuzione al dettaglio di sostanze anabolizzanti e dopanti vietate destinate a frequentatori di palestre e addetti alla sicurezza di locali.  Nel corso dell'indagine - si legge in Ansa - è emerso inoltre un'ulteriore condotta illecita da parte di alcuni indagati (di professione autotrasportatori) riconducibile a numerosi episodi di furto di carburante in distributori del Nord Italia. Una parte dei profitti ottenuta dalla rivendita del carburante veniva reimpiegata per l'acquisto degli anabolizzanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento