Tragedia aerea del cargo algerino, Piacenza non dimentica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Giovedì 13 agosto, nel nono anniversario della tragedia aerea che si verificò ai margini della città, quando in un campo nei pressi della Besurica precipitò il  cargo C-130 di Air Algerie, la stele commemorativa posta nell’area verde via Marzioli sarà ornata del consueto omaggio floreale da parte dell’Amministrazione comunale.

“Un gesto simbolico, ma particolarmente sentito – sottolinea il sindaco Paolo Dosi – per ricordare le vittime di quel drammatico incidente: il comandante Abdou Mohamed, il co-pilota Mohamed Taieb Bederina, il tecnico di bordo Mustafa Kadid. Come già avviene da un paio d’anni, poiché i loro familiari non potranno essere qui insieme a noi non si terrà una cerimonia istituzionale, ma sono certo che tanti piacentini non mancheranno di rivolgere un pensiero ai cari di chi perse la vita in quella triste circostanza”.

Anche la parrocchia di San Vittore, in occasione della messa quotidiana delle 18.30, giovedì 13 agosto dedicherà una preghiera ai tre membri dell’equipaggio, che non solo gli abitanti del quartiere, ma tutti coloro che erano presenti in città in quella sera d’estate del 2006, non possono dimenticare.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento