Tragedia nelle acque del Trebbia: 15enne muore annegato

Tragica morte sul Trebbia: Zrno Nuni Sabahudin, 15 anni, perde la vita annegando. Il fatto è accaduto verso l'ora di pranzo. Il giovane era con la famiglia. Probabilmente la causa è stata una congestione, unita alle acque ancora molto fredde. Il padre l'ha riportato a riva, ma i soccorsi sono stati inutili: il suo cuore aveva già smesso di battere

trebbiaE'spirato davanti agli occhi dei fratellini e del padre che più volte si è tuffato in acqua per salvarlo. Zrno Nuni Sabahudin, 15enne che abitava con la famiglia in via Pavia, è morto poco fa, annegato nelle gelide acque del Trebbia durante una scampagnata con la famiglia e i cuginetti. Il rapido intervento dei vigili del fuco e del 118 non è servito a salvarlo.

Pare che il ragazzino, che vive in Italia da una decina d'anni (da quando la famiglia è arrivata a Piacenza), avesse terminato da poco di mangiare. E' quindi ipotizzabile che sia stato colpito da una congestione mentre era in acqua, e successivamente stroncato da un arresto cardio-circolatorio.

  Il giovane stava passando un pomeriggio di relax con la famiglia. La corrente l'ha trascinato sotto più volte  

Il fatto è accaduto poco prima delle 13. Il 15enne si trovava in riva al Trebbia a Sant'Antonio insieme al papà, la mamma e i due fratellini. Insieme a loro, anche altre due famiglie di origine slava con le quali si era deciso di sfuggire alla calura domenicale proprio in riva al Trebbia.

A quell'ora il ragazzino, insieme ai fratellini, ha detto ai genitori che sarebbe andato a fare il bagno. Poco dopo però gli amichetti che erano con lui hanno iniziato a urlare quando hanno visto che Nuni (così lo chiamavano tutti) si agitava in acqua, in un punto profondo circa due metri e mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il padre, insieme a un amico, si è gettato subito per salvarlo ma la corrente lo trascinava sotto di continuo. Dopo alcuni minuti sono riusciti a portarlo sull'altra riva, dove c'è una piccola spiaggia, e qui sono immediatamente iniziate le manovre di rianimazione da parte del 118. Purtroppo però non è stato possibile fare nulla. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della squadra volanti della questura di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento