Trasporto pubblico: «Seta per vincere dovrà comprimere i costi di gestione»

L'intervento di Seta dopo le parole dei sindacati

In merito alle affermazioni contenute nel comunicato stampa unitario delle segreterie regionali delle Organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Faisa-Cisal e Ugl FNA, la Direzione aziendale di Seta conferma che il tema delle ormai imminenti gare per l’affidamento del servizio nei bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza è prioritario rispetto ad ogni altra questione. L’azienda ha ben chiaro questo obiettivo e confida che i rappresentanti dei lavoratori non intendano sottovalutarlo o, peggio ancora, strumentalizzarlo a fini esclusivamente propagandistici.

Proprio per ribadire questo concetto, nell’incontro avvenuto giovedì 4 febbraio con le rappresentanze sindacali l’azienda ha voluto far chiarezza sull’attuale situazione economico-patrimoniale, nel convincimento che ciascun interlocutore non intenderà sottrarsi alle proprie responsabilità, ma agirà per il bene dell’azienda, dei suoi lavoratori e dei cittadini che ne utilizzano i servizi.

Appare superfluo ricordare che Seta si trova in una situazione patrimoniale non particolarmente robusta, dovuta alla consistente perdita registrata nel primo esercizio (anno 2012); è altrettanto superfluo – riteniamo – evidenziare come la gestione aziendale abbia consentito di invertire la rotta e chiudere in utile sia l’esercizio 2013 sia quello 2014. Anche per l’esercizio 2015, peraltro, è atteso un risultato positivo, che però non sarà risolutivo ai fini delle sfide rappresentate dalle prossime gare per l’affidamento del servizio.

Per evitare una simile prospettiva, Seta dovrà dimostrare un’adeguata capacità finanziaria, solidità patrimoniale ed un equilibrio economico sostenibile e duraturo. Occorre quindi mettere in pratica ogni possibile intervento di efficientamento, che consenta di comprimere i costi che più incidono sulla gestione delle aziende di trasporto pubblico: personale, carburante, assicurazioni, manutenzione. Di questi, quello relativo al personale presenta i maggiori margini di intervento da parte dell’azienda.

La Direzione aziendale di Seta auspica quindi che nel 2016, per prepararsi al meglio a questi importantissimi appuntamenti, si possa raggiungere una moratoria dei conflitti sindacali ed è altresì fiduciosa che le Organizzazioni dei lavoratori faranno ogni sforzo possibile affinchè Seta possa non soltanto partecipare alle prossime gare, ma soprattutto vincerle.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento