Travo, passerella sul Trebbia pronta a inizio estate

Restyling per il centro urbano di Travo: a inizio estate sarà pronta la passerella sul ponte sul Trebbia. In progetto anche l'ampliamento della strada provinciale per Bobbiano e una pista ciclabile. Ieri sopralluogo delle autorità. Il sindaco Cassinari: “E' un intervento che i travesi attendono da anni”

Sopralluogo delle autorità dove sorgerà la passerella
Centro urbano di Travo in restyling prima della bella stagione. Nel pacchetto: l'ampliamento della strada provinciale per Bobbiano all'ingresso di Travo, tra il ponte e le prime case, la realizzazione di una pista ciclabile che andrà dal centro del paese al cimitero e la passerella pedonale sul Trebbia.

Quest'ultima, sarà pronta entro l'estate, hanno garantito le autorità che ieri, a lavori appena iniziati, hanno effettuato un sopralluogo. Presenti, il sindaco di Travo Albino Cassinari, l'assessore provinciale ai lavori pubblici Patrizia Calza, tre assessori della Giunta comunale di Travo (Riccardo Blozoni, bilancio, Stefano Merli, Lavori pubblici, Antonio Dosi, Cultura), progettisti e tecnici.
  Realizzare un circuito pedonale che permetterà ai cittadini di passeggiare tranquillamente per le aree più suggestive del paese  

La passerella sul ponte, sarà una struttura complanare alla strada, da cui sarà divisa dall'esistente balaustra. Nelle intenzioni dei progettisti, c'è anche l'idea di collegare la passerella in costruzione alle due “passeggiate” sulle rive del Trebbia (una già realizzata, una in progetto) in sponda sinistra del fiume, che conducono una all'area archeologica, una alle aree panoramiche a monte del paese.

Le opere in corso di realizzazione, configurano la realizzazione di un circuito pedonale che permetterà ai cittadini di passeggiare tranquillamente per le aree più suggestive del paese senza correre il rischio di essere travolti da qualche auto, come ora accade. “E' questo un intervento che i travesi attendevano da anni e che per motivi diversi non era stato possibile realizzare finora” ha commentato il sindaco.

Che poi ha ringraziato la Provincia e la Regione, per l'aiuto. E' stata infatti quest'ultima a farsi carico del finanziamento. Costo complessivo: 672 mila euro. L'assessore provinciale Calza è riuscita ad ottenere il fondo, sfruttando una legge che fino a poco tempo fa finanziava interventi in aree dell'obiettivo 2 (territorio montano).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento