menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra il comandante del Nucleo Radiomobile il luogotenente Vincenzo Russo, e il capitano Stefano Bezzeccheri

Da sinistra il comandante del Nucleo Radiomobile il luogotenente Vincenzo Russo, e il capitano Stefano Bezzeccheri

Tre furti in sette giorni, marocchino patteggia e torna libero

Nei guai un 19enne marocchino senza fissa dimora, nullafacente e clandestino che nel Milanese prima e nella nostra città il 10 settembre ha pensato bene di mettere a segno diversi colpi, l'ultimo in un negozio di abbigliamento vicino alla stazione. E' stato arrestato dai carabinieri del Radiomobile

E' stato arrestato due volte e denunciato per furto e tentato furto aggravato in sette giorni. Nei guai un 19enne marocchino senza fissa dimora, nullafacente e clandestino che nel Milanese prima e nella nostra città il 10 settembre ha pensato bene di mettere a segno diversi colpi. Il giovane era arrivato in Italia dalla Spagna dieci giorni fa. Nel pomeriggio di sabato scorso i carabinieri della Radiomobile lo hanno arrestato per aver cercato di rubare un paio di pantaloni in un negozio di abbigliamento all'interno del Borgo Faxhall in piazzale Marconi. Il titolare lo ha tenuto d'occhio e quando stava per uscire lo ha bloccato e ha chiamato il 112. Il 19enne aveva staccato con delle forbici le placche antitaccheggio, poi si era infilato i pantaloni rubati sotto ai vecchi e aveva cercato di allontanarsi ma non è stato fortunato. Nella mattinata del 12 settembre, difeso dall'avvocato Tania Lupi, è comparso davanti al giudice Luca Milani e al pm Giulio Massara. Ha patteggiato 2 mesi e 20 giorni, pena sospesa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento