Trenitalia: «Migliora il giudizio dei pendolari sul viaggio»

Nell'ultima indagine demoscopica l'82% degli intervistati giudica positivamente il viaggio nel suo complesso. Gli indici mostrano una crescita di giudizi positivi di 1,4 punti percentuali rispetto al 2015 e di 3,8 punti rispetto al 2014

Sale in Emilia Romagna il numero dei pendolari che giudicano positivamente il trasporto regionale di Trenitalia, e costatano i miglioramenti raggiunti nel corso degli ultimi mesi. E’ questa la sintesi dell’ultima indagine demoscopica in materia, condotta da una società specializzata, esterna al Gruppo FS. A fronte di una media nazionale del 79% d’intervistati che - nel corso dell’ultima periodica rilevazione - ha espresso un giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso (+2,8 vs 2015 e + 4,8 vs 2014), quella registrata in Emilia Romagna è dell’82%, in crescita di 1,4 punti percentuali rispetto al 2015 e di 3,8 rispetto al 2014. Gli interpellati hanno indicato nel comfort (+1,8% vs 2015 e + 4,5 vs 2014), nella permanenza a bordo (+5,6 vs 2015 e + 11,7 vs 2014), nella pulizia (+ 1,7 vs 2015 e + 5,5 vs 2014) e nella puntualità (+ 2,8 vs 2015 e + 7,9 vs 2014) gli aspetti maggiormente migliorati.

"Al conseguimento di questo risultato - spiega Trenitalia - hanno concorso le decisive innovazioni operative e tecnologiche introdotte negli ultimi periodi, un radicale turnover del management e, anche in Emilia Romagna, l’arrivo di treni nuovi, più confortevoli, performanti e affidabili.  Fra la fine di maggio e l’inizio di giugno tre nuovi Vivalto sono entrati in servizio sulla linea Piacenza – Rimini/Ancona, aggiungendosi ai due nuovi Stadler Etr 350 già da aprile sui binari della linea Porrettana. A loro si aggiungeranno altri cinque nuovi convogli Vivalto – due entro febbraio e tre entro maggio 2017 – fino ad arrivare al completo rinnovo del parco regionale con l’arrivo di 96 nuovi treni a partire dal 2018. In lieve controtendenza il giudizio sulla security, su cui pesa negativamente l’eco di alcuni atti vandalici o di aggressioni al personale ferroviario. Tuttavia l’81,2% degli intervistati in Emilia Romagna (-0,3% vs 2015) continua a esprimere un’opinione positiva sul livello di sicurezza, sempre intesa nell’accezione di security. Proprio per migliorare la security a bordo, è stato avviato a livello nazionale un importante progetto di videosorveglienza live. Oltre a registrare le immagini interne al treno, il sistema - primo in Europa - consente di replicarle in tempo reale sui monitor di bordo delle flotte più recenti, come deterrente ad aggressioni e atti vandalici. Le stesse immagini sono trasmesse in tempo reale alle diverse control room sul territorio,  per assicurare un costante presidio della situazione a bordo dei treni. Dopo l’estate il progetto sarà avviato sulla flotta Vivalto seconda serie, cui appartengono i tre nuovi treni inaugurati quest’anno da Trenitalia in Emilia Romagna. I cinque Vivalto in consegna in regione il prossimo anno saranno già dotati di videosorveglianza livedi serie".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento