«Troppi morti in Trebbia. Basterebbero aree attrezzate per dare più sicurezza»

Il lettore Guglielmo Arcelli scrive alla nostra redazione: «Importante che fare rispettare i divieti di balneazione»

Carabinieri e vigili del fuoco in Trebbia

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento del nostro lettore Guglielmo Arcelli sulle ultime tragedie accadute in Trebbia e alcune proposte per migliorare la fruibilità del fiume.

È un dispiacere apprendere le tre gravi disgrazie che si sono vissute questa estate nel  meraviglioso Trebbia, se poi a questa ci aggiungiamo quella persona che sì è presa un pezzo di ponte sulla testa e fortunatamente né è uscita praticamente illesa per me è troppo.
Perché io personalmente sono stanco di vedere divieti di balneazione non rispettati o sentirmi dire: “il Trebbia è dei piacentini non va toccato”, “non ce lo devono fare pagare”, “lo vogliamo naturale e selvaggio se poi qualcuno lo sfida non rispettando le sue regole sono affari suoi”.

Per me queste sono cose da rabbrividire perché siamo nel 2016 e adesso non si sta facendo nulla né per il Trebbia, né per Piacenza e i piacentini, mentre con poche azioni mirate si potrebbero fare veramente grandi cose, tra le quali anche "garantire la sicurezza" di tutte quelle persone che vivono il fiume nel periodo estivo che credo sia fondamentale. A mio personale parere, da non addetto ai lavori, posso dire che per iniziare: si possono fare rispettare i divieti e può essere la via più veloce, oppure dato che il flusso di turismo ormai è molto ampio e sotto gli occhi di tutti si potrebbero creare aree attrezzate nei punti più caratteristici o vicino ai borghi dove almeno sia garantita la sicurezza. Così che si possa veramente incentivare il turismo sul fiume e a seguire tutto quello che si collega come la valorizzazione di Piacenza e le sue valli, e si possa creare anche lavoro su territori da anni abbandonati. 
Ovviamente le mie sono solo idee da non addetto ai lavori, ma adesso i dati sulla carta sono molto pesanti: tre morti e poco o nulla è stato fatto per quello che potrebbe essere un vanto in positivo per il nostro territorio.

Guglielmo Arcelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento