rotate-mobile
Cronaca

Trovati con hascisc e cocaina, due ragazzi patteggiano dieci mesi

Una 18enne e un 30enne erano stati arrestati dai carabinieri vicino a Lugagnano. Lei aveva 60 grammi di fumo e tre grammi di cocaina, lui un po' di grammi di stupefacente

Hanno patteggiato dieci mesi di reclusione i due giovani arrestati alla fine di gennaio perché trovati in possesso di hascisc e cocaina. I due, incensurati, hanno patteggiato la pena, difesi dall’avvocato Andrea Perini. Una ragazza di 18 anni e un 30enne, residenti nella zona di Lugagnano, erano stati fermati dai carabinieri di Rivergaro. Nella borsetta della ragazza erano stati trovati 60 grammi di hascisc, un bilancino di precisione il farmaco Subotex, in genere distribuito nei Sert. Il 30enne aveva con sé alcuni grammi di hascisc. Nella perquisizione dell’abitazione della giovane i militari, con i colleghi della stazione di Lugagnano avevano trovato anche tre grammi di cocaina. Erano finiti in manette (un terzo ragazzo era stato segnalato alla prefettura come assuntore di stupefacenti), ma al termine del processo per direttissima, il giudice Adele Savastano, pm Arturo Iacovacci, li aveva rimessi in libertà. Oggi, la conclusione del processo con il patteggiamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovati con hascisc e cocaina, due ragazzi patteggiano dieci mesi

IlPiacenza è in caricamento