Trovato morto in casa dopo giorni, disposta l'autopsia

Il cadavere di un 53enne piacentino è stato trovato da alcuni famigliari nel primo pomeriggio del 6 luglio nell'abitazione dove viveva solo in via Don Minzoni. Sul posto il 118, le volanti e la squadra mobile. Il pm ha disposto l'autopsia

La polizia e il 118 in via Don Minzoni

Sono ancora tutti da chiarire i contorni della morte di un 53enne in via Don Minzoni.  Il cadavere è stato trovato da alcuni famigliari nel primo pomeriggio del 6 luglio nell'abitazione dove viveva solo: non avendo sue notizie da qualche giorno, si sono preoccupati e putroppo lo hanno trovato già deceduto. Sul posto in pochi minuti sono arrivati i sanitari del 118 con l'auto medica, i poliziotti delle volanti, la scientifica e la squadra mobile con il nuovo dirigente, Serena Pieri. I poliziotti hanno esaminato l'appartamento, mentre i medici legali hanno svolto alcuni accertamenti sul cadavere che sembra che si trovasse in bagno in avanzato stato di decomposizione. Il pm, Antonio Colonna, dopo attente valutazioni, ha disposto l'autopsia: ogni ipotesi è al vaglio ma probabilmente si tratta di un malore o di un gesto estremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento