«Trovato svenuto sott'acqua nella piscina grande». Tutta Pontenure sgomenta per la morte del piccolo Mattia

Tragedia al centro sportivo, in attesa della richiesta della Procura per l'esame del medico legale. Annullate in segno di lutto le manifestazioni e gli eventi per San Giacomo

I carabinieri e i soccorritori intervenuti alla piscina di Pontenure

Sarà l’eventuale, ma quasi certo, esame del medico legale, che verrà disposto dalla Procura della Repubblica di Piacenza, a chiarire con precisione le cause della tragica morte del bambino di 6 anni che la mattina del 3 luglio ha perso la vita nella piscina del Centro sportivo di Pontenure. Il piccolo Mattia Cattivelli è deceduto subito dopo essere arrivato in condizioni disperate al pronto soccorso di Piacenza, trasportato dal 118. Lascia la mamma Giorgia e il papà Gabriele con i quali viveva in paese. Si dovrà ora chiarire se il bambino sia annegato a causa dell’acqua penetrata nelle vie respiratorie, e quindi per asfissia e arresto cardiaco, oppure se possa essere stato colto da un malore improvviso mentre nuotava. Circostanza che al momento non è esclusa, magari in rapporto all'acqua fredda della vasca oppure alla digestione.
I carabinieri della stazione di Pontenure, che indagano sull’accaduto, hanno ascoltato diverse testimonianze delle persone presenti nel centro sportivo di Pontenure poco prima di mezzogiorno. Mattia, insieme a tanti altri bambini, aveva trascorso la mattina con le attività estive che in questi giorni sono in corso nel centro sportivo e in piscina. Pare che avesse nuotato tranquillamente nella piscina grande fino a quel momento. All’improvviso però, stando ai primi rilievi ancora da accertare, qualcuno si sarebbe accorto che il bambino era finito sott'acqua nella vasca grande, che in quel punto raggiunge una profondità di quasi due metri. Uno dei bagnini presenti si è tuffato immediatamente e lo ha subito raggiunto portandolo fuori dall’acqua, adagiandolo di fianco alla vasca. Era privo di conoscenza e il personale del centro ha subito iniziato le prime manovre di rianimazione con il massaggio cardiaco e la respirazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento