Trovato un cadavere avvolto in un sacco sotto al ponte di Tuna: mani e piedi legati

La macabra scoperta intorno alle 17.30. Sul posto i carabinieri di Rivergaro e il nucleo investigativo di Piacenza

foto Bisa-Gatti

AGGIORNAMENTO ORE 20,30 - Appartiene a un uomo il cadavere ritrovato questo pomeriggio rinchiuso all’interno di un sacco di plastica sul greto del fiume Trebbia vicino a Rivalta, sotto il ponte di Tuna. I carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza al momento non lo hanno ancora identificato. Il cadavere presentava le mani e i piedi legati, ma non si tratta di un incaprettamento. La vittima aveva ancora addosso i vestiti ed era avvolta dentro due o tre sacchi neri dell’immondizia. Quasi certamente è stato gettato, già avvolto, dal ponte stradale sottolio quale è stato rinvenuto. La morte potrebbe risalire a circa quattro giorni fa.

---------------------

Intorno alle 17.30 del 31 agosto, è stato trovato un cadavere - avvolto in un sacco di plastica - sul greto del fiume Trebbia, all'altezza del ponte di Tuna di Gazzola. Al momento non si è in grado di verificare se si tratti di un uomo o una donna: sono in corso i rilievi. Pare però - stando a una prima ricostruzione - che il corpo sia stato fatto a pezzi. Sono accorsi sul posto, per le indagini, i carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza insieme ai carabinieri di Rivergaro.

A BREVE ALTRI AGGIORNAMENTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento