Truffava chiedendo pagamenti assicurativi: arrestato Gennaro Scielzo

Sarebbe Gennaro Scielzo, 40enne, secondo i carabinieri della stazione di Monticelli, l'autore di alcuni raggiri ad anziani di Castelvetro che gli avrebbero fruttato diverse migliaia di euro. Pare che l'uomo truffasse le proprie vittime fingendosi assicuratore, chiedendo di riscuotere il premio della polizza dell'auto dei figli

Si chiama Gennaro Scielzo, ha 40 anni ed è finito in manette l'altro pomeriggio con l'accusa di truffa e tentata truffa aggravata. Sarebbe infatti lui, secondo i carabinieri della stazione di Monticelli, l'autore dei raggiri a tre anziani di Castelvetro Piacentino (uno però è andato a vuoto) portati segno negli ultimi mesi con lo stratagemma dell'assicurazione da pagare.

Una serie di truffe - i carabinieri stanno vagliando anche altri episodi - che gli avrebbero fruttato diverse migliaia di euro in contanti «grazie ai quali - hanno spiegato i carabinieri - poteva sostenere un alto tenore di vita essendo sulla carta nullafacente». L'uomo, che ha numerosi precedenti di polizia proprio per lo stesso tipo di reato, è stato arrestato l'altro pomeriggio all'aeroporto di Genova mentre si stava imbarcando su un aereo diretto a Napoli, dove voleva festeggiare il suo compleanno con la famiglia.

  L'uomo avrebbe intimorito gli anziani per farli pagare con celerità. E' stato fermato a Genova  

Ora invece è nel carcere di Genova in regime di custodia cautelare sulla scorta del provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari di Piacenza Pio Massa e richiesto dal sostituto procuratore della Repubblica Ornella Chicca. I carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola stamattina hanno spiegato come agiva il presunto truffatore a Castelvetro. Avvicinava anziani ultra settantenni e ottantenni spacciandosi per un assicuratore che doveva riscuotere il premio della polizza dell'auto dei figli delle vittime.

Pretendeva subito il pagamento in contanti, altrimenti affermava che avrebbe dovuto procedere al sequestro delle vetture. «Gli anziani così intimoriti - ha affermato il capitano Andrea Leo - si davano da fare per pagare subito. L'indagato li accompagnava anche in banca a prelevare il denaro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini svolte dai militari della stazione di Monticelli hanno ben presto portato sulle tracce di Scielzo, che sarebbe anche stato riconosciuto in foto da alcune delle vittime. «In un caso però - spiega il maresciallo Giorgio Carugati - una vicina di casa di un'anziana si è accorta di qualcosa che non andava, e si è trovato costretto a scappare». I carabinieri hanno quindi iniziato a tenerlo d'occhio fino a quando è stato rintracciato l'altro pomeriggio a Genova. Qui hanno provveduto a notificargli l'ordinanza del tribunale piacentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento