Tunisino con 40 grammi di coca patteggia la pena e torna libero

Due anni e mezzo, riconosciuta la modica quantità. Era stato arrestato dai carabinieri in dicembre sul ponte del Po

Ha patteggiato due anni e mezzo per detenzione ai fini di spaccio ed è tornato in libertà. Si è concluso il processo con rito direttissimo nei confronti del tunisino arrestato in dicembre e trovato in possesso di 40 grammi di cocaina e 420 euro in contanti. All’uomo è stata riconosciuta la modica quantità e la condanna è stata messa in continuazione con un’altro precedente processo per spaccio. Il tunisino, difeso dall’avvocato Paolo Lentini, era stato arrestato, sul ponte del Po, dai carabinieri dell'aliquota operativa e da quelli della stazione Piacenza principale. Il nordafricano era già stato arrestato per spaccio nel 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento