Cronaca

"Tutti a tavola, tutti insieme", il progetto per spiegare la celiachia ai bambini

Cardillo: «Cercheremo di sfatare alcuni miti: per esempio essere celiaci non è una moda o una scelta alimentare, non fa dimagrire e non è un'allergia. A Piacenza i casi diagnosticati sono circa 830»

L'iniziativa "Tutti a tavola, tutti insieme" è un progetto per le scuole realizzato dall'Associazione Italiana Celiachia: obiettivo della giornata sarà far conoscere la celiachia ai bambini ma non solo. Il menu del pasto senza glutine servito in questa occasione nelle mense scolstiche sarà riso e zucchine, arrosto con purè, torta al cioccolato e gallette di mais. 

Alla presentazione dell'iniziativa è intervenuta anche l'assessore Giulia Piroli: «Abbiamo deciso di organizzare alcune iniziative in occasione della settimana di sensibilizzazione sulla celiachia: per il giorno 21 maggio serviremo una dieta gluten free a tutti i bambini delle scuole comunali. Nella biblioteca Anguissola nel pomeriggio del 20 maggio dalle 17 sarà organizzata una lettura animata delle fiabe "Glutì il già gente distratto" e "La diga di Nova Celi". In italia sono 164 mila i celiaci, nel mondo si parla di circa l'1% della popolazione. A Piacenza su 5.500 pasti che serviamo giornalmente nelle scuole abbiamo 55 cadi di celiaci».
«Il progetto - afferma Patrizia Anselmi, referente provinciale del progetto "In fuga dal glutine" - vuole parlare di celiachia in modo ludico con bambini. Di solito organizziamo una merenda senza glutine per tutti gli alunni delle classi che sembrano apprezzare questi prodotti. Cerchiamo di far sentire importante il piccolo celiaco ma anche di far capire agli altri che cos'è la celiachia. Abbiamo organizzato questa iniziativa nelle mense, "Tutti a tavola, tutti insieme", che porterà nelle scuole una giornata di pasti privi di glutine: finalmente i bambini celiaci non dovranno più comportarsi diversamente dagli altri e non avranno paura di contaminazioni del cibo».

«Il 16 maggio - racconta Paola Cardillo di Aic Emilia Romagna - è la giornata nazionale dedicata alla celiachia. Quest'anno se ne parlerà per una settimana intera anche per Expo. Il messaggio di Aic sarà diretto non soltanto ai celiaci ma a tutti. Cercheremo di sfatare alcuni miti: per esempio essere celiaci non è una moda o una scelta alimentare, non fa dimagrire e non è un'allergia. A Piacenza i celiaci diagnosticati sono circa 830. L'associazione cerca di aiutare in vari modi il celiaco sia psicologicamente che per le esigenze pratiche. Per adesso i buoni per celiaci si possono utilizzare nella grande distribuzione, in tutte le farmacie ma anche nei negozi convenzionati. Stiamo cercando di smaterializzarli: per ora sono cartacei ma noi vorremmo metterli sulla tessera sanitaria».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutti a tavola, tutti insieme", il progetto per spiegare la celiachia ai bambini

IlPiacenza è in caricamento