Cronaca

Ubriaco maltratta la madre e aggredisce i carabinieri, arrestato

Arrestato un 36enne piacentino per maltrattamenti in famiglia, violazione di un provvedimento del giudice, minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Una brutta lite in famiglia, in piena emergenza Coronavirus, ha visto l’intervento dei carabinieri. Sabato 28 marzo, in tarda serata, in città i carabinieri del Radiomobile di Piacenza hanno arrestato un 36enne piacentino per maltrattamenti in famiglia, violazione di un provvedimento del giudice, minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, che risiede in Alta Valnure, in evidente e molesto stato di ebbrezza, trasgredendo le vigenti disposizioni sulla mobilità e violando anche il divieto di avvicinamento all’abitazione dei genitori cui era già sottoposto per pregressi reati specifici, minacciava e maltrattava la madre.

Allertati da una chiamata al 112, i militari sono interventi in città nell’abitazione della famiglia. Gli stessi hanno accertato che la donna già da diverso tempo subiva maltrattamenti fisici e psicologici da parte del figlio, che spesso si presentava in casa della madre dopo aver bevuto spropositatamente. Inoltre, all’arrivo dei Carabinieri, l’uomo ha inveito anche contro di loro, minacciandoli e, addirittura, colpendoli. Il 36enne è stato quindi immediatamente bloccato e arrestato. Al termine delle formalità di rito, è stato portato presso la sua abitazione di residenza in Alta Valnure, agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco maltratta la madre e aggredisce i carabinieri, arrestato

IlPiacenza è in caricamento