menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco picchia la moglie e spintona le figlie piccole: condannato a due anni e sei mesi

Condannato a due anni e sei mesi un albanese. La vittima è la moglie che veniva aggredita violentemente tutte le volte che il marito beveva e diventava molto aggressivo

Due anni e sei mesi. Questa la pena decisa dal giudice Camilla Milani nei confronti di un albanese di 29 anni accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e per la violazione degli obblighi di assistenza famigliare. La vittima è la moglie, una connazionale di 28 anni rappresentata dall'avvocato Stefanina Losi. Le indagini erano state coordinate dal pm Antonio Colonna.  L'uomo invece è difeso dall'avvocato Mauro Pontini che si riserva di fare appello. La vicenda si è svolta in Bassa Valtrebbia Secondo l'accusa l'uomo che abusava di alcol e rientrava in casa sempre ubriaco picchiava la moglie e di fatto non contribuendo alle spese famigliari l'aveva costretta a rivolgersi alla Caritas costringendola ad una situazione di prostrazione. I fatti sono avvenuti nel 2018 e gli episodi di violenza domestica sarebbero svariati, alla base sempre l'abuso di sostanze alcoliche e la conseguente violenza fisica. Una volta era rientrato a notte fonda passando dal balcone, la moglie si era spaventata e l'aveva sgridato, lui l'ha picchiata. Stesso copione qualche mese dopo e infine nel dicembre 2018 l'ha spintonata, le ha sferrato - secondo l'accusa - pugni in faccia e l'ha minacciata di morte dopo averle stretto le mani attorno al collo riportando alcuni traumi. Anche le figlie piccole, ne hanno avute due, in quell'occasione erano state spintonate dall'uomo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Il nuovo mercato coperto di piazza Casali pronto a metà 2023

  • Incidenti stradali

    Sbalzati dopo l'urto con un'auto, feriti due ciclisti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento