Un'area verde e un parcheggio dedicati a Trabacchi e ai fratelli Cuminetti

Giovanni Botti (Pdl): "Dedichiamo un'area anche a Carlo Tassi"

Gianni Cuminetti, scomparso nel 2014

Per “aggirare” la norma sull’intitolazione di vie cittadine a persone scomparse da almeno dieci anni, la giunta ha pensato di accogliere ugualmente le istanze promosse dall’associazione dei partigiani cristiani e da Nanda Montanari, dedicando un’area verde e un parcheggio alla memoria dei fratelli Cuminetti e di Felice Trabacchi. All’ex sindaco comunista Trabacchi (primo cittadino dal ’75 all’80), deceduto nel 2008, sarà dedicata molto probabilmente un’area verde alla Farnesiana-Baia del Re, mentre ai due fratelli, l’onorevole Sergio (scomparso 19 anni fa) e il fondatore di Unicef Gianni, venuto a mancare nel 2014, l’assessore con delega alla toponomastica Giorgia Buscarini ha pensato di intitolare un parcheggio, ancora da definire. 

BOTTI (PDL): "RICORDIAMO ANCHE CARLO TASSI"

"In merito alle recente intitolazione di aree verdi ad alcuni esponenti della storia politica e sociale di Piacenza, mi preme ricordare alla giunta, senza alcuna nota polemica, che da tempo anche la memoria di Carlo Tassi attende di essere ricordata con la dedica di un area. Non voglio qui inoltrarmi sulla passione politica, professionale e umana con la quale Carlo Tassi ha fatto tanto bene a Piacenza e ai piacentini, e che in tanti gli riconoscono. Mi auguro che questa giunta non abbiano più paura di fare questo passo; spero che Piacenza sia finalmente matura istituzionalmente per dare un riconoscimento del genere alla memoria di chi ha servito con passione questa città. Auspico che si riesca ad andare oltre gli steccati politici e dedicare alle persone meritevoli il riconoscimento che è loro dovuto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento